Mazzarri al Watford, avventura oltre Manica in cerca di riscatto

Prima esperienza all'estero per l'ex allenatore del Napoli, chiamato da Giampaolo Pozzo nella città dell'Hertfordshire. Con lui saranno 4 gli allenatori italiani in Premier League nella stagione 2016-17

Mazzarri al Watford, avventura oltre Manica in cerca di riscatto

 

Il livornese Walter Mazzarri è il nuovo allenatore del Watford. Così, dopo l’arrivo di Antonio Conte sulla panchina del Chelsea, è stato ufficializzato in settimana l’approdo di colui che costituirà il quarto tecnico italiano in Premier League dopo il campione in carica Claudio Ranieri e Francesco Guidolin.

Nato a San Vincenzo, un comune del livornese di appena 7 mila abitanti, Mazzarri completò il settore giovanile con la maglia della Fiorentina prima di iniziare la sua carriera da giocatore. Non riuscì a sfondare nel calcio che conta, ottenendo soprattutto una promozione in Serie A con l’Empoli, una un Serie C1 con il Modena ed una in Serie B con l’Acireale.

Dopo aver appeso le scarpe al chiodo all’età di 34 anni, decide di cercare di concretizzare la sua aspirazione da allenatore. Dopo aver ricoperto la carica di vice allenatore a Bologna ed a Napoli, ottiene la prima panchina proprio con la squadra primavera degli emiliani. Ma è nel 2003 che la sua vita cambia. Ingaggiato dal Livorno, la squadra della provincia in cui è nato, riesce a conquistare un importante terzo posto che consente agli Amaranto di ottenere la promozione in Serie A.

Non accompagnò tuttavia i toscani nella loro avventura nella massima serie firmando invece con la Reggina. Mazzarri riuscì a conquistare la salvezza nelle tre stagioni passate alla guida degli Ausoni, realizzando un autentico miracolo nella stagione 2006/07. Subita una pesante penalizzazione di 11 punti a causa dello scandalo Calciopoli, il livornese trascinò la squadra verso un’insperata salvezza grazie alla sua coppia d’attacco da 35 goal composta da Nicola Amoruso e Rolando Bianchi, in seguito acquistato dal Manchester City.

Quest’impresa gli garantì un ingaggio biennale con la Sampdoria, con la quale conquista una finale di Coppa Italia ed effettua il suo esordio in Coppa UEFA. Nel 2009, a campionato in corsa, arriva così l’esperienza più importante della sua carriera: quella sulla panchina del Napoli. Chiamato a sostituire Roberto Donadoni per ridare lustro alla società campana, Mazzarri conquistò una Coppa Italia nel 2012 contro la Juventus di Antonio Conte, un secondo posto nella stagione 2012/13 ed esordì in Champions League con discreti risultati.

Conclusa la sua esperienza in Campania, fu chiamato dall’Inter di Massimo Moratti per risollevare una piazza depressa dal periodo post Triplete di “Mourinhana” memoria. A causa di un feeling con l’ambiente mai creato e di risultati non eccelsi, arrivò così il suo primo esonero in carriera dopo undici giornate di campionato. Un esonero molto sofferto, come fatto trapelare ai media da alcuni suoi conoscenti. Da lì un suo periodo di formazione, soprattutto di matrice anglosassone, pronto per accettare così eventuali proposte all’estero.

Che allenatore si ritroveranno in panchina gli Hornets? Famoso per il suo carattere fumantino, Mazzarri è un allenatore che non lascia nulla al caso studiando minuziosamente le situazioni di gioco e molto esigente dal punto di vista mentale con suoi giocatori. Uno dei pochi difetti, forse, il suo non eccelso rapporto con il turn over in vista del ritmo del calcio inglese. Quella con il Watford sarà la sua prima esperienza all’estero, potendo però contare sull’appoggio della famiglia Pozzo, proprietaria anche dell’Udinese ed appena liberatasi del Granada in Spagna. Sarà interessante vedere su chi punterà il tecnico livornese in sede di mercato, potendo contare già su una squadra che ha concluso la Premier al tredicesimo posto ma che si era portata a due passi dalla Champions League grazie ad una serie di 8 vittorie su 13 partite ad inizio anno. Come biglietto da visita, infine, potrà sicuramente fare affidamento sullo svizzero Valon Behrami, suo ex pupillo ai tempi del Napoli e giunto nell’Hertfordshire la scorsa estate.

Matteo Calautti

Londra, 25/05/2016

Foto: Walter Mazzarri (fonte: pagina Facebook ufficiale del Watford)