Tutti i vantaggi dei college inglesi spiegati comodamente da casa

Sabato si terrà la fiera online di SI-UK: 55 atenei si metteranno in mostra e verrà spiegato come accedere ai fondi per pagare le rette

Tutti i vantaggi dei college inglesi spiegati comodamente da casa

 

In clima di pandemia e di Brexit pensare a un futuro di studio nel Regno Unito sembra complicato. Invece forse si tratta proprio del momento ideale per cercare un posto in una delle università inglesi che si stanno organizzando per accogliere gli studenti stranieri.

Da un lato, infatti, buona parte degli atenei offriranno lezioni e seminari sia on line sia in presenza, il che significa che per gli studenti che arrivano da altri Paesi ci sarà una maggiore flessibilità nella frequenza. Secondariamente, ma forse si tratta di una delle ragioni principali, per gli studenti europei che si iscrivono in un’università britannica quest’anno sarà ancora possibile accedere ai fondi per pagare la retta, che in futuro, dopo il divorzio dal Vecchio Continente, potrebbero diventare appannaggio soltanto dei britannici.

Le prospettive, insomma, sono incoraggianti, ma fare chiarezza non è semplice. Ecco perché conviene partecipare alla UK University Fair che si terrà on line sabato 6 giugno, dalle 12 alle 18. Oltre 1300 studenti da tutto il mondo si sono già iscritti, ma la versione virtuale non ha limiti in termini numerici, quindi è ancora possibile registrarsi qui.

Partecipare alla fiera è semplice. Il collegamento sarà attraverso la piattaforma Zoom. Ogni iscritto riceverà un link e quando vorrà potrà accedere alla piattaforma. Verrà inizialmente accolto in una sala d’attesa dove saranno verificati i suoi dati e la sua identità, poi incontrerà un consulente di SI-UK che durante un colloquio gli suggerirà con quali delle 55 università presenti cominciare ad avere contatti. A quel punto inizieranno gli incontri individuali con i referenti dei diversi atenei, ma si potrà partecipare anche a una serie di seminari tecnici, che riguarderanno ad esempio il sistema per accedere ai finanziamenti, la preparazione del curriculum, la verifica della competenza linguistica dei candidati, il fascino della vita universitaria e la ricchezza della sua offerta. Tutto gratuito.

Alla UK University Fair parteciperanno atenei rinomati, da Kings College alla Soas a Londra, dall’università di Bath a quella di Exeter, per citarne solo alcuni. Durante la fiera gli studenti stranieri interessati a un futuro nel Regno Unito potranno scoprire tutto a proposito dei tipi di corsi, dell’insegnamento on line, dei visti da procurarsi, delle posizioni ancora aperte. Anche per chi sta decidendo adesso, infatti, c’è la possibilità di trovare spazio e iniziare i corsi a settembre.

Meglio quindi prepararsi una lista di domande e dubbi e poi iniziare a chiedere, magari approfittando anche del precolloquio con uno dei consulenti SI-UK, che sarà offerto gratuitamente a tutti coloro che si iscrivono. Verrà organizzato nelle 48 ore precedenti all’evento oppure al momento dell’accesso alla sala d’aspetto e servirà da guida per vivere al meglio la fiera.

Una possibilità da non lasciarsi sfuggire, soprattutto quando si considera che SI-UK è una delle più grandi società impegnate nella consulenza ai giovani che vogliono ottenere una formazione superiore, con 47 sedi in 23 diversi Paesi. Una realtà professionale ad ampio spettro, al punto che di recente è stata selezionata per siglare un accordo di collaborazione da Times Higher Education, che fa da punto di riferimento per il ranking degli atenei di tutto il mondo. Due società esperte nel settore che lavorano fianco a fianco, per offrire ai giovani di tutto il mondo assistenza nella costruzione di un futuro di successo.


Articolo realizzato in collaborazione con SI-UK, società specializzata nell’assistere studenti internazionali interessati a frequentare l’università UK. Per maggiori informazioni visita il sito www.studyin-uk.com


Emergenza Coronavirus, Brexit, attualità, cronaca, lavoro, eventi. Il meglio delle notizie di Londra Italia in una email settimanale da non perdere. Iscriviti ora, è gratis.