L’Italia riapre le frontiere anche per il Regno Unito: niente quarantena obbligatoria

Dal 3 giugno si potrà entrare nel Paese dal resto d'Europa. Le compagnie aeree si stanno preparando alla nuova fase

L’Italia riapre le frontiere anche per il Regno Unito: niente quarantena obbligatoria

 

Da mercoledì 3 giugno l’Italia aprirà le frontiere agli arrivi dal resto d’Europa senza l’obbligo di quarantena. Una decisione presa dal Governo del ministro Giuseppe Conte per dare ossigeno al comparto del turismo in vista dell’estate, ma anche per accogliere la richiesta dei numerosi italiani residenti all’estero di far visita ai propri cari senza il rischio di rimanere bloccati poi per 14 giorni consecutivi tra le mura di casa.

La possibilità è estesa solo al Vecchio Continente, compresi ovviamente tutti gli stati membri dell’Unione Europea tra i quali rientra anche il Regno Unito ancora nel vivo del periodo transitorio che terminerà il prossimo 31 dicembre, durante il quale tutto verrà gestito, tra Londra e Bruxelles, come se la Brexit non fosse mai stata attuata.

Dopo la comunicazione ufficiale avvenuta nella giornata di ieri, le compagnie sia di bandiera che low cost si stanno organizzando per coprire le tratte, anche se agli inizi il servizio non riuscirà a tornare in breve tempo agli stessi livelli del pre pandemia.

Qui il nostro articolo per ricevere maggiori informazioni sui voli da Londra per l’Italia.


Emergenza Coronavirus, Brexit, attualità, cronaca, lavoro, eventi. Il meglio delle notizie di Londra Italia in una email settimanale da non perdere. Iscriviti ora, è gratis.