Da oggi è fase 2 a Londra, ma quasi nessuno rispetta le regole

Sui bus e nella Tube poche le mascherine indossate e il social distancing è difficile da attuare

Da oggi è fase 2 a Londra, ma quasi nessuno rispetta le regole

 

Le prime immagini (nella foto in alto) che giungono da Londra alle prese con il primo giorno della fase 2 parlano chiaro: poche le mascherine indossate e quasi impossibile il rispetto del social distancing sui trasporti pubblici, che in UK equivale a 2 metri.

Oggi, mercoledì 13 giugno, secondo i piani del governo è il giorno in cui le persone possono tornare negli uffici se non riescono assolutamente lavorare da casa, e godere degli spazi all’aperto per tutto il tempo che vogliono.

Messaggi che sono stati recepiti dalla gran parte della popolazione di Londra tanto che centinaia di migliaia si sono riversati sui trasporti pubblici per raggiungere i posti di lavoro. Numerose le foto (tweet 1 e tweet 2) e i video (in basso) che sono stati condivisi sui social da chi cercava di documentare a modo proprio cosa stava accadendo nella capitale inglese nel primo giorno di fase 2.

Questo almeno durante le rush hours quando è risultato impossibile rispettare il social distancing sui bus e nella tube, anche volendo attendere il passaggio di più mezzi prima di salire a bordo.

Tutti sono risultati estremamente affollati, meno nel corso delle ore successive. Lo stesso è accaduto sulle strade periferiche della capitale dove immagini riprese dagli elicotteri di sorveglianza hanno mostrano lunghe code di auto, ulteriore segno della scelta di molti di rientrare nei posti di lavoro anche se a bordo di mezzi propri, evitando quindi di prendere quelli pubblici.

Il dubbio però rimane su cosa accadrà quando tutti si ritroveranno nel corso della giornata, gomito a gomito, a lavorare seduti di fronte ai loro computer: riusciranno a indossare le mascherine e i guanti per otto ore di seguito? Ma, soprattutto, avranno già spostato le scrivanie per rispettare i due metri richiesti per il rispetto del social distancing?

Risposte che potranno giungere solo tra qualche settimana osservando la curva dei contagi a Londra, come nel resto del Regno Unito.



Emergenza Coronavirus, Brexit, attualità, cronaca, lavoro, eventi. Il meglio delle notizie di Londra Italia in una email settimanale da non perdere. Iscriviti ora, è gratis.