Covid in UK: la ripresa dei viaggi internazionali non prima del 17 maggio

Si tratta di una data ipotetica che sarà soggetta a revisione per evitare che nuove varianti possano entrare o uscire dal paese senza un attento monitoraggio

Covid in UK: la ripresa dei viaggi internazionali non prima del 17 maggio

 

Saranno ancora tre mesi di fuoco per il settore inglese dei viaggi internazionali dato che ieri sera il premier Boris Johnson ha affermato che la situazione si potrebbe sbloccare non prima del 17 maggio.

Quel 17 maggio indica l’inizio del terzo step inserito in una roadmap ideata dal Governo per uscire dall’attuale lockdown in maniera cauta ma irreversibile.

I viaggi internazionali sono tra gli ambiti maggiormente monitorati proprio per evitare che circolino nel paese nuove varianti del virus incautamente trasportate dai viaggiatori.

Per mantenere sotto controllo il più possibile la situazione all’interno dei confini nazionali, dato che la campagna vaccinale unita al ferreo lockdown sta portando risultati positivi in termini di calo di contagi e vittime, Downing Street ha scelto di spostare molto in avanti la ripresa dei viaggi internazionali.

Ecco perché nel piano di allentamento delle misure restrittive presentato da Johnson, la ripresa delle vacanze fuori dai confini è elencata al passaggio 3, quello che prenderà il via dal 17 maggio, ma come ambito sotto revisione, quindi ad oggi probabile ma non confermato.

La revisione che verrà fatta valuterà il quadro epidemiologico globale e nazionale, la prevalenza e l’ubicazione di eventuali varianti del covid che possono maggiormente preoccupare, e il progresso della campagna vaccinare sia in Inghilterra che negli altri paesi dove gli inglesi sono soliti andare in vacanza, o anche solo per un city break.

La decisione di bloccare ancora per circa tre mesi i viaggi internazionali non è stata accolta con molto favore dai rappresentanti del settore nel quale lavorano circa 4 milioni di posti di lavoro, e operano 100mila imprese. Molti hanno definito la scelta un ennesimo duro colpo a un mercato che ormai sta arrancando sempre più.

@AleAllocca


Emergenza Coronavirus, Brexit, attualità, cronaca, lavoro, eventi. Il meglio delle notizie di Londra Italia in una email settimanale da non perdere. Iscriviti ora, è gratis.