In circolazione i nuovi £10 dedicati a Jane Austen

Per la prima volta è stato utilizzato all'interno della banconota un rilievo tattile per i non vedenti

In circolazione i nuovi £10 dedicati a Jane Austen

 

La prima a comparire in circolazione è stata la banconota da £5, ora tocca a quella da £10. La Bank of England prosegue il suo progetto di rinnovare le banconote, dedicandole a grandi personaggi della storia britannica, come svelato quasi un anno fa. E quindi, dopo aver introdotto Winston Churchill tocca ora a Jane Austen o, meglio, al disegno della banconota da £10 (nella foto in alto) che è stato dedicato proprio alla celebre scrittrice in vista dell’emissione ufficiale prevista per il 14 settembre.

Sarà una banconota particolare non solo perché sarà in polimeri, come la sorella da 5 sterline, così da essere più resistente, meno soggetta a contraffazioni e più pulita rispetto alle tradizionali di carta, ma includerà anche un rilievo tattile per aiutare i non vedenti a distinguerla con più facilità. Prima volta che viene utilizzata questa tecnica proprio su una banconota.

Tornando alla dedica e al disegno, come anticipato Jane Austen sarà raffigurata sul taglio da £10, scelta dalla Banca d’Inghilterra come simbolo della memoria collettiva del paese. La presentazione del disegno è avvenuta in  occasione del bicentenario della sua morte. Jane Austen compare al fianco di uno dei suoi personaggi più conosciuti, Elizabeth Bennet. Ad accompagnare le due figure, anche la rappresentazione del suo tavolo di scrittura e della casa del fratello Edward in Kent, luogo di grande ispirazione per le sue opere. La presentazione è avvenuta a Winchester, nella cattedrale in cui è sepolta Austen.

Sulla banconota è riportata anche una celebre frase di Orgoglio e Pregiudizio “I declare after all there is no enjoyment like reading – Affermo che non c’è nulla di più piacevole della lettura”. Frase che apparentemente celebra la nobile attività della lettura ma che in realtà è stata pronunciata da Caroline Bingley, personaggio antagonista di Elizabeth, che non ha assolutamente alcuna passione per i libri.

I romanzi di Austen possiedono un fascino universale – ha detto Mark Carney,  governatore della Bank of England – e hanno la capacità di parlarci oggi con lo stesso potere con cui lo fecero quando furono pubblicati per la prima volta”.

Si tratta della prima scrittrice donna ad essere rappresentata su una banconota: prima di lei solo uomini come Shakespeare o Dickens avevano avuto questo privilegio. Con questa scelta la Banca d’Inghilterra spera anche di controbattere alle critiche di chi l’ha accusata di sessismo per non aver dato fino ad ora spazio a sufficienza alle donne sulle banconote britanniche.