Le sterline si rinnovano: ecco le nuove banconote di plastica

Materiale plastico al posto della carta e nuovi personaggi, da Winston Churchill a Jane Austen.

Le sterline si rinnovano: ecco le nuove banconote di plastica

 

Da quest’anno le sterline si rinnovano, anche nel materiale. La Bank of England ha presentato la settimana scorsa la prima delle nuove banconote: 5 sterline con l’immagine iconica di Winston Churchill. Non a caso la banconota è stata presentata per la prima volta a Blenheim Palace a Woodstock, la città natale del politico più amato d’Inghilterra.

Se la scelta di Churchill non sorprende, ciò che davvero è innovativo nelle nuove banconote è il materiale utilizzato per stamparle; per la prima volta in UK, infatti, si abbandona la carta per passare alla plastica.  Un’innovazione basata su tecnologia italiana: la stampa delle nuove sterline è stata infatti affidata al gruppo Officine Meccaniche Cerruti di Casale Monferrato (leader mondiale nel settore delle rotative), che ha fornito la macchina per la produzione delle banconote, montata in uno stabilimento di Manchester.

Il nuovo tipo di polimero è stato studiato per essere più resistente della carta e più difficile da contraffare. Il materiale plastico ha anche altri vantaggi: le nuove banconote saranno più pulite, durature ed eco-friendly rispetto a quelle in carta; inoltre resisteranno all’acqua e non temeranno quindi il lavaggio in lavatrice, tipico di quando ci si dimentica una banconota nelle tasche dei jeans. Il Regno Unito non è il primo paese ad utilizzare la plastica per la sua valuta, ma segue l’esempio dell’Australia, che ha iniziato a stampare il suo dollaro su plastica nel 1988, seguita da altri 30 paesi prima degli UK.

La nuova banconota da 5 sterline verrà emessa dalla banca centrale inglese a partire dal settembre 2016, quella da 10 sterline circolerà a partire dal 2017 e quella da 20 sterline dal 2020. Alla scelta dei personaggi da rappresentare sulle banconote è seguita una polemica: la banconota da 5 sterline attuale rappresenta Elisabeth Fry, importante per la sua riforma delle prigioni, unico personaggio femminile rappresentato sulle banconote inglesi oltre alla Regina. Quando la Bank of  England ha annunciato che sarebbe stata rimpiazzata da Winston Churchill migliaia di persone hanno firmato una petizione per protestare. In seguito, si è deciso che le banconote da 10 sterline avrebbero rappresentato la scrittrice Jane Austen, mentre quelle da 20 ritrarranno l’artista William Turner. Entrambe le banconote saranno stampate sul polimero di plastica e godranno dunque di tutti i vantaggi che questo comporta.

Ecco le nuove banconote:

I nuovi 5 pounds, con l’immagine iconica di Winston Churchill.

CHURCHILL Bnconota

 

La banconota da 10 sterline con l’immagine della scrittrice Jane Austen, fortemente voluta dagli inglesi per dare importanza anche alle figure femminili, poco rappresentate sulle banconote inglesi.

austen banconota

 

I nuovi 20 pounds con l’immagine dell’artista William Turner.

 

turner banconota

 

Londra, 15/6/2016

Chiara Luise

foto: Bank of England/Flickr