Calcio d’inizio a Roma, finale a Wembley: con un anno di ritardo arriva Euro 2020

Da oggi, 11 giugno, all’11 luglio, uno straordinario mese di calcio europeo per provare a dimenticare il Covid

Calcio d’inizio a Roma, finale a Wembley: con un anno di ritardo arriva Euro 2020

 

Il calcio d’inizio stasera, allo Stadio Olimpico di Roma, davanti al Presidente Mattarella. La finale fra un mese esatto a Wembley. Benvenuti a Euro 2020, il Campionato Europeo di Calcio. Un torneo destinato a rimanere nella storia, per molte ragioni.

Prima di tutto, il fatto che si giochi con un anno esatto di ritardo a causa del Covid. Impossibile svolgerlo nel 2020, quando il continente si è trovato nel picco della pandemia con effetti devastanti. Adesso il virus lo conosciamo meglio e abbiamo imparato in qualche modo a gestirlo, tra test e vaccini, e il torneo può finalmente giocarsi. Curiosamente il nome rimane lo stesso, si chiama sempre Euro 2020 e non Euro 2021, quasi a volerne recuperare l’identità perduta, ma non è questa l’unica anomalia.

Invece di svolgersi in un’unica nazione come tradizione, Euro 2020 si gioca in 11 città e nazioni diverse. Un’idea “romantica” voluta da Platini, allora capo dell’Uefa, per celebrare il 60mo anniversario della competizione. Londra ospita il maggior numero di partite, ben otto, incluse le due semifinali e la finale. A Roma si giocheranno le tre partite degli Azzurri e un quarto di finale. Le altre città coinvolte sono Baku, San Pietroburgo, Copenaghen, Amsterdam, Bucarest, Glasgow, Siviglia, Monaco e Budapest. Un modello itinerante confermato, nonostante le difficoltà logistiche della pandemia, con poche modifiche (Siviglia ha preso il posto di Bilbao e San Pietroburgo ha sostituito Dublino). Un bel modo di celebrare l’ideale europeo coprendo l’intero continente, dalla Spagna alla Russia.

Un’altra unicità di questo torneo riguarda il pubblico. Presente si, ma in misura ridotta, per limitare i rischi di contagio. Per le prime partite i due stadi britannici (Wembley e Hampden Park) potranno avere un massimo numero di spettatori pari al 25% della capienza – rispettivamente 22,500 e 12,000. Nelle altre città la capacità oscillerà tra il 40% e il 50%. Unica eccezione Budapest, dove è previsto che lo stadio operi al 100% di capacità. I tifosi che viaggiano per assistere alle partite non godranno di benefici particolari e dovranno sottostare a tutte le regole in vigore, dall’obbligo di quarantena a quello di indossare la mascherina. Alcune trasferte saranno pesanti, la Svizzera ad esempio dovrà volare due volte in Azerbaijan. Ma i tifosi, si sa, sono pronti a tutto per supportare la loro squadra e il calore e l’atmosfera non mancheranno.

Gli altri motivi di interesse di Euro 2020 sono squisitamente sportivi. Partecipano tutte le migliori nazionali, dal Portogallo campione in carica alla Francia trionfatrice nell’ultima World Cup. Ci sono tre delle quattro home nations britanniche (manca solo l’Irlanda del Nord), con Inghilterra e Scozia una contro l’altra già nel girone (venerdi 18 giugno) una partita che promette di riempire i pub di tutto il Regno.

Si rivede l’Olanda, che aveva fallito la qualificazione sia all’ultimo europeo che agli ultimi mondiali. Non c’è l’Islanda, che aveva stupito tutti a Euro 2016 (memorabile la sua vittoria sull’Inghilterra, il giorno dopo il referendum sulla Brexit), ma debutta la Macedonia del Nord, che nelle qualificazioni si è concessa il lusso di battere la Germania.

Chi vincerà? I bookmakers danno per favorita la Francia, seguita da Inghilterra, Belgio, Germania, Spagna, Portogallo e Italia. I soliti sospetti. Ma i Campionati Europei sono soliti regalare eventi imprevedibili, come la vittoria della Grecia nel 2004. E chissà che non succeda anche in questo torneo così anomalo.

I nostri Azzurri arrivano a Euro 2020 sulle ali dell’entusiasmo. La squadra di Mancini non solo ha dominato nelle qualificazioni, ma ha anche espresso un bel gioco, riuscendo nell’impresa di fare ritrovare il sorriso a un’intera nazione, ancora sotto shock per la clamorosa esclusione dall’ultima Coppa del Mondo. Merito del manager, certo, che ha ricostruito entusiasmo e portato una mentalità vincente, quella che mancava alla squadra di Ventura. La sua è una squadra ben assortita: un paio di “senatori” (Chiellini e Bonucci) a dare carisma e sostanza, alcuni giovanissimi (Donnarumma e Chiesa sembrano veterani ma hanno soltanto 22 e 23 anni rispettivamente) a portare sfrontatezza, e in mezzo tanti giocatori di grande talento, da Verratti a Insigne, giunti al giusto livello di maturazione e pronti a lasciare il segno.

L’Italia avrà il vantaggio di giocare in casa le tre gare del girone, un privilegio che ci riporta alle ‘notti magiche’ di Italia’90. Vincendo il girone andrà poi a giocare gli ottavi di finale a Londra, dove sicuramente non mancherà il tifo amico e ancora a Londra giocherà semifinali e finali, sempre se riuscirà ad andare avanti.

Noi ci speriamo. La vittoria del Mondiale del 2006 appare lontanissima, anche se è soltanto di 15 anni fa, e il Belpaese avrebbe davvero bisogno di una spinta di entusiasmo. Ma soprattutto vogliamo goderci un mese di grande calcio di respiro europeo, ritrovando con gioia uno dei tanti piaceri che il Covid ci aveva tolto. Buon Euro 2020.


Dove vedere le partite In Inghilterra le 51 partite di Euro 2020 saranno trasmesse live dai canali pubblici BBC e ITV, anche in streaming gratuito. In Italia Sky ha l’esclusiva su 24 partite, mentre le altre, incluse quelle degli Azzurri, saranno trasmesse anche dalla RAI.


Il Calendario di tutte le partite (orari UK)

Euro 2020: Fase a Gironi

Venerdí, Giugno 11

Gruppo A: Turkey v Italy (8pm, Stadio Olimpico)

Sabato Giugno 12

Gruppo A: Wales v Switzerland (2pm, Olympic Stadium)

Gruppo B: Denmark v Finland (5pm, Parken Stadium)

Gruppo B: Belgium v Russia (9pm, Krestovsky Stadium)

Domenica, Giugno 13

Gruppo D: England v Croatia (2pm, Wembley Stadium)

Gruppo C: Austria v North Macedonia (5pm, Arena Nationala)

Gruppo C: Netherlands v Ukraine (8pm, Johan Cruyff Arena)

Lunedi, Giugno 14

Gruppo D: Scotland v Czech Republic (2pm, Hampden Park)

Gruppo E: Poland v Slovakia (5pm, Krestovsky Stadium)

Gruppo E: Spain v Sweden (8pm, Estadio de La Cartuja)

Martedí, Giugno 15

Gruppo F: Hungary v Portugal (5pm, Puskas Arena)

Gruppo F: France v Germany (8pm, Allianz Arena)

Mercoledí, Giugno 16

Gruppo B: Finland v Russia (2pm, Krestovsky Stadium)

Gruppo A: Turkey v Wales (5pm, Olympic Stadium)

Gruppo A: Italy v Switzerland (8pm, Stadio Olimpico)

Giovedí, Giugno 17

Gruppo C: Ukraine v North Macedonia (2pm, Arena Nationala)

Gruppo B: Denmark v Belgium (5pm, Parken Stadium)

Gruppo C: Netherlands v Austria (8pm, Johan Cruyff Arena)

Venerdí, Giugno 18

Gruppo E: Sweden v Slovakia (2pm, Krestovsky Stadium)

Gruppo D: Croatia v Czech Republic (5pm, Hampden Park)

Gruppo D: England v Scotland (8pm, Wembley Stadium)

Sabato, Giugno 19

Gruppo F: Hungary v France (2pm, Puskas Arena)

Gruppo F: Portugal v Germany (5pm, Allianz Arena)

Gruppo E: Spain v Poland (8pm, Estadio de La Cartuja)

Domenica, Giugno 20

Gruppo A: Italy v Wales (5pm, Stadio Olimpico)

Gruppo A: Switzerland v Turkey (5pm, Olympic Stadium)

Lunedi, Giugno 21

Gruppo C: North Macedonia v Netherlands (5pm, Johan Cruyff Arena)

Gruppo C: Ukraine v Austria (17:00, Arena Nationala)

Gruppo B: Russia v Denmark (8pm, Parken Stadium)

Gruppo B: Finland v Belgium (8pm, Krestovsky Stadium)

Martedí, Giugno 22

Gruppo D: Czech Republic v England (8pm, Wembley Stadium)

Gruppo D: Croatia v Scotland (8pm, Hampden Park)

Mercoledí, Giugno 23

Gruppo E: Slovakia v Spain (5pm, Estadio de La Cartuja)

Gruppo E: Sweden v Poland (5pm, Krestovsky Stadium)

Gruppo F: Germany v Hungary (8pm, Allianz Arena)

Gruppo F: Portugal v France (8pm, Puskas Arena)

Ottavi di Finale

Sabato, Giugno 26

1: Gruppo A Seconda v Gruppo B Seconda (5pm, Johan Cruyff Arena)

2: Gruppo A Vincitore v Gruppo C Seconda (8pm, Wembley Stadium)

Domenica, Giugno 27

3: Gruppo C Vincitore v Terza Gruppo D/E/F (5pm, Puskas Arena)

4: Gruppo B Vincitore v Terza Gruppo A/D/E/F (8pm, Estadio de La Cartuja)

Lunedi, Giugno 28

5: Gruppo D Seconda v Gruppo E Seconda (5pm, Puskas Arena)

6: Gruppo F Vincitore v Terza Gruppo A/B/C (8pm, Arena Nationala)

Martedí, Giugno 29

7: Gruppo D Vincitore v Gruppo F Seconda (5pm, Wembley Stadium)

8: Gruppo E Vincitore v Terza Gruppo A/B/C/D (8pm, Hampden Park)

Quarti di Finale

Venerdí, Luglio 2

Vincente Ottavi 1 v Vincente Ottavi 2 (5pm, Krestovsky Stadium)

Vincente Ottavi 3 v Vincente Ottavi 4 (8pm, Allianz Arena)

Sabato, Luglio 3

Vincente Ottavi 5 v Vincente Ottavi 6 (5pm, Olympic Stadium)

Vincente Ottavi 7 v Vincente Ottavi 8 (8pm, Stadio Olimpico)

Semifinali

Martedí, Luglio 6 (8pm, Wembley Stadium)

Mercoledí, Luglio 7 (8pm, Wembley Stadium)

Finale

Domenica, Luglio 11 (8pm, Wembley Stadium)