Sneakers: da scarpe sportive a icone di stile, la mostra evento al Design Museum

Più di 200 modelli da ammirare comprese quelle indossate da Smith nella protesta del '68 e la serie di Jordan realizzata dalla Nike [FOTO]

Sneakers: da scarpe sportive a icone di stile, la mostra evento al Design Museum

 

Sono colorate, di diverse forme e materiali. Ci tengono compagnia da oltre un secolo ma solo da qualche decennio sono diventate dei veri status symbol. Sono le scarpe da ginnastica, o sneakers per come sono conosciute in tutto il mondo, e ora il Design Museum di Londra le mette in mostra per celebrarne nascita, presente, futuro e soprattutto cultura.

L’esposizione si intitola Sneakers Unboxed: From Studio To Street e si è aperta pochi giorni fa per andare avanti fino a fine ottobre. Duecento le sneakers da ammirare, sia vintage che moderne, con approfondimenti sul dietro le quinte della creazione dei modelli più iconici. Lo show includerà, fra gli oggetti in mostra più particolari, anche il robot realizzato dall’Adidas Futurecraft: “Strung”, un macchinario capace di assemblare sneaker on-the-spot.

La mostra esplorerà la storia delle sneakers anche in relazione alle subculture di tutto il mondo. Dagli skater della West Coast, alla scena grime inglese, ai bubbleheads del Sud Africa.

Ligaya Salazar, curatrice della mostra, ha spiegato in una dichiarazione: “Sneakers Unboxed: Studio to Street rivela il ruolo che i giovani provenienti da diversi background hanno giocato nel trasformare le sneakers in icone di stile e nel creare un mercato che ora vale miliardi. La mostra offre anche una visione dietro le quinte delle nuove pratiche di upcycling e design sostenibile, con prototipi mai mostrati al pubblico“.

Da ammirare c’è tutta la serie realizzata da Nike per Michael Jordan o le Tiger indossate da Tommie “Jet” Smith (nella foto in alto) in occasione delle Olimpiadi di Città del Messico nel 1968 quando nei 200 metri fu il primo a scendere sotto i 20” (19”83) e, durante la premiazione, insieme al compagno di squadra John Carlos alzarono il pugno guantato di nero per lanciare un messaggio contro la discriminazione e il razzismo verso le persone di colore, diventato uno dei gesti più simbolici della storia.

Fra le sneaker storiche in mostra, i prototipi più rari e le ultime tecnologie in fatto di sostenibilità, la mostra conterrà anche collaborazioni e icone moderne, come i progetti di Samuel Ross con Converse e Nike, le Yeezy e le Air Dior, e artwork ispirati al mondo sneaker, come ad esempio quelli di artisti come Jack Harper, Jamel Shabazz, Grace Ladoja, Simon Wheatley e Reuben Dangoor. Ma non finisce qui. Vi sarà anche una serie di approfondimenti su economia circolare e upcyling e un incontro con designer specializzati nella sostenibilità fra cui Stella McCartney.

Info: Sneakers Unboxed: From Studio To Street al Design Museum di Londra, tutti i giorni fino al 24 ottobre. Costo dei biglietti da £6 (ragazzi) fino a £12.50 (adulti). Questo il link ufficiale.