Media, finanza, ricerca, innovazione: ecco i giovani vincitori del Talented Young Italians in the UK

Presso l'Ambasciata a Londra la cerimonia: nomi e carriera dei promettenti talenti

Media, finanza, ricerca, innovazione: ecco i giovani vincitori del Talented Young Italians in the UK

 

L’associazione Talented Italians in The UK (‘TIUK’) e la Camera di Commercio e Industria Italiana hanno avuto il piacere di presentare la nona edizione del premio Talented Young Italians presso l’Ambasciata Italiana a Londra, alla presenza dell’Ambasciatore Inigo Lambertini.

L’Associazione TIUK si occupa di promuovere attività culturali, accademiche, sociali e di business nella comunità italiana nel Regno Unito, e fu fondata nel 2018 dai vincitori del premio Talented Young Italians, tra i quali il Presidente dell’associazione Brunello Rosa.

Il premio, finora sponsorizzato dalla Camera di Commercio e Industria Italiana, ha lo scopo di elevare il profilo di italiani che hanno avuto successo nella loro impresa nel Regno Unito, mantenendo allo stesso tempo un legame con l’Italia e incoraggiando gli scambi tra i due paesi. I vincitori del premio (tutti di età inferiore a 40 anni) si sono distinti nelle proprie carriere nel Regno Unito non solo come leader ma anche come esempio per altri giovani nei settori della finanza e dei servizi, dell’industria e del commercio, della ricerca e dell’innovazione e dei media e della comunicazione. Questa è la prima edizione realizzata presso l’Ambasciata Italiana, che continuerà ad ospitare anche per i prossimi anni la premiazione annuale proprio per aiutare a promuovere il giovane talento italiano nel Regno Unito.

I vincitori dell’edizione 2022, che sono stati rivelati durante la cerimonia, sono:

  • Virginia Stagni per la categoria Media & Communication, Charity
  • Andrea Testa per la categoria Research & Innovation
  • Maria Paola Municchi, Paolo Tripoli, Giovanna Viganò per la categoria Finance & Services
  • Lucia Salvi e Alessandra Vittiglio per la categoria Industry & Commerce
I premiati insieme ai presidenti di giuria e agli organizzatori

Brunello Rosa, Presidente di TIUK, ha commentato: “Ogni anno è un onore venire a conoscenza delle imprese degne di nota dei candidati al premio Talented Young Italians. I loro sforzi per lo sviluppo delle proprie carriere nel Regno Unito e la loro cura nel mantenere legami professionali con l’Italia sono ammirevoli. Non ho dubbi che i vincitori di questa edizione possano continuare ad ispirare noi italiani nel Regno Unito con i loro impegni professionali.”
Come di consueto i vincitori avranno il diritto a far parte di TIUK e sono stati presentati da figure autorevoli in grado di attestarne il valore e verificarne i requisiti.

Virginia Stagni, vincitrice Media & Communication, Charity
Lavora come Head of Business Development al Financial Times, nel dipartimento commerciale. Ha fondato e dirige reparto Talent Challenge dell’FT. È la manager più giovane nei 134 anni di storia del Financial Times. Il suo ruolo consiste nell’esaminare nuove idee imprenditoriali e nuove opportunità di crescita che riflettono la sostenibilità del business delle notizie, i futuri lettori e l’acquisizione di talenti. È consulente all’FT nella società di consulenza strategica e dati FT FT Strategies. Fa parte del Sustainability Advisory Board di Bolton Group. Ha appena scritto il suo primo libro “Dreamers who do: intrapreneurship and innovation in the media world”, Egea BUP Editore, dove racconta la sua visione per il futuro dell’ecosistema giornalistico e il ruolo degli imprenditori e leader più giovani nelle grandi aziende.

Andrea Testa, vincitore Research & Innovation
Si è laureato con lode in Scienze Chimiche presso l’Università degli Studi di Milano nel 2011. Poco dopo si è trasferito ad Aberdeen, nel Regno Unito, a conseguire un dottorato di ricerca in Medical Imaging sotto la supervisione del Prof. Matteo Zanda. Successivamente è entrato a far parte del gruppo del Prof. Alessio Ciulli presso l’Università degli Studi di Dundee (Regno Unito) per lavorare allo sviluppo di piccole molecole che inducono la degradazione proteica mirata. Andrea è uno degli scienziati fondatori di Amphista Therapeutics, un’azienda biotecnologica focalizzata sullo sviluppo di nuovi farmaci che promuovono approcci nella degradazione proteica mirata (TPD). Nel 2022 Amphista ha raccolto oltre $80 milioni, estendendo un giro di investimenti sottoscritti in eccesso di oltre $53 milioni. Andrea è ora direttore di chimica esplorativa in Amphista Therapeutics, è coautore di oltre 30 articoli e brevetti ed è considerato un leader nel campo di TPD.

Maria Paola Municchi, vincitrice Finance & Services
E’ arrivata per la prima volta nel Regno Unito con lo scambio “Erasmus”, durante la laurea in Economia aziendale all’Università di Firenze. Ha un Master in International Management e Finance dalla Queen Mary University di Londra, è un CFA charterholder e ha anche completato con successo il programma dell’Institute of Sustainability dell’Università di Cambridge in leadership nella gestione della sostenibilità aziendale. Ha inoltre conseguito il certificato CFA in Climate and Investing. Maria ha lavorato presso UBS Asset Manager a Milano e Barings Asset Management a Londra ed è entrata a M&G Investments nel 2009, di cui è membro del team Multi Asset. È una Fund Manager responsabile per la Sostenibilità di Strategie Multi Asset, focalizzate sull’asset allocation strategica e tattica così come sui risultati di sostenibilità. Maria vive nel Surrey con il marito, due figli e ama trascorrere il tempo libero passeggiando con la famiglia in campagna e, quando possibile, in Toscana.

Paolo Tripoli, vincitore Finance & Services
E’ nato nel 1989 a Roma, ha studiato matematica presso l’Università della Sapienza di Roma, specializzandosi per la tesi di Laurea Magistrale in Geometria Algebrica. Nel 2011 ha vinto una borsa di studio dell’Istituto Nazionale Superiore di Matematica, assegnata a 7 studenti solamente, dopo una prova competitiva nazionale. Ha completato il suo dottorato di ricerca presso la Warwick University, dove ha svolto la ricerca sulla geometria tropicale e l’interazione delle varietà algebriche e combinatorie. La sua tesi ha analizzato i problemi di realizzabilità per le varietà tropicali, ipersuperfici Chow e loro tropicalizzazione. Dopo un periodo di post dottorato di ricerca presso l’Università di Nottingham, si è trasferito al Lloyds Banking Group a Londra dove lavora come analista di ricerca quantitativa. Il suo obiettivo principale è la progettazione e lo sviluppo di modelli per il commercio di sorveglianza su tutte le classi di attività. È responsabile dell’organizzazione di corsi di formazione per le nuove risorse per espandere il proprio background numerico all’inizio della loro carriera.

Giovanna Viganò, vincitore Finance & Services
E’ un avvocato specializzato in brevetti con doppia qualifica e un consulente senior IP presso Mastercard Inc. Il suo lavoro è incentrato sulla promozione dell’innovazione nello spazio fintech e sul contribuire a generare nuove idee o approcci a prodotti esistenti, servizi e modelli di business. La sua esperienza in aziende private di fama e il e nel dipartimento IP di un’importante società di elaborazione dei pagamenti, le ha dato la capacità di navigare in circostanze legali complesse per perseguire con successo obiettivi commerciali.

Lucia Salvi, vincitrice Industry & Commerce
Lucia Savi è curatrice del Design Museum di Londra e membro del comitato scientifico del MUDEC Museo delle Culture di Milano. Nel 2021 ha curato la mostra al V&A Museum “Bags: Inside Out” ed è l’autore della pubblicazione di accompagnamento. Lucia ha conseguito un dottorato di ricerca presso la Kingston University, nel Regno Unito, su moda e tessuti italiani, e ha contribuito a mostre di moda e design e ai loro cataloghi, tra cui “The Glamour of Italian Fashion 1945–2014” (V&A, 2014) e “Oltre Bloomsbury: progettazione delle officine Omega 1913-1919” (Courtauld, 2009).

Alessandra Vittiglio, vincitrice Industry & Commerce
Alessandra Vittiglio è nata a Roma nel 1990. Alessandra si è laureata in Relazioni Internazionali presso l’Università LUISS Guido Carli, con lode. Ha ricevuto un premio per la sua tesi di Master sulla promozione del commercio internazionale emesso dal Comitato Leonardo, Comitato di Qualità italiano, e donato dal Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella. La prima esperienza lavorativa di Alessandra è stata presso il Servizio Commerciale U.S.A all’Ambasciata degli Stati Uniti a Roma. Alessandra si è trasferita nel Regno Unito nel 2014 e ha lavorato nelle risorse umane per diverse multinazionali, e poi al Governo del Regno Unito come Civil Servant presso il Department for International Trade. Nel suo ruolo attuale supporta le aziende britanniche nel settore sanitario per esportare all’estero, attraverso la gestione di conti, discussioni governative e organizzazione e conduzione di missioni commerciali all’estero. Alessandra parla correntemente italiano, polacco, inglese e francese