Se ti vaccini puoi vincere il biglietto per la finale: la strana proposta del sindaco di Londra

L'iniziativa per i residenti di Londra a chi prenota la dose entro oggi

Se ti vaccini puoi vincere il biglietto per la finale: la strana proposta del sindaco di Londra

 

Pur di far vaccinare gli inglesi ormai si è disposti a tutto. Mesi fa il governo aveva chiesto a Tinder e ad altri siti di dating di allegare sticker specifici per coloro che avevano avuto il vaccino, mentre adesso il sindaco di Londra Sadiq Kahn ha annunciato che chi si vaccinerà o prenoterà il vaccino entro oggi, giovedì 8 luglio, potrà avere la chance di vincere un biglietto per entrare nella official Fan Zone di Trafalgar Square per la sfida finale di Euro 2020, che vede l’Inghilterra contro l’Italia a Wembley.

Non è tutto. Il sindaco di Londra ha anche messo a disposizione anche alcuni biglietti per lo stadio, che saranno sorteggiati tra tutti coloro che faranno entro oggi o prenoteranno entro oggi il loro vaccino. Per la precisione in palio ci sono 50 coppie di biglietti per la Fan Zone del centro della città, dove i festeggiamenti potrebbero esplodere in caso di vittoria finale dell’Inghilterra e un biglietto per un londinese e i suoi ospiti per lo stadio, in una posizione di tutto rispetto.

Per partecipare a questa sfida si deve fare o prenotare il vaccino entro oggi, giovedì 8 luglio, essere residenti a Londra e completare un documento, allegando una prova di prima vaccinazione o di prenotazione. La documentazione va presentata entro le 8:59 di domani, venerdì 9 luglio. I vincitori saranno sorteggiati subito dopo la chiusura dei termini e verranno informati entro venerdì del fatto che sono stati baciati dalla Fortuna.

Consapevole del potere dei social media, poi, Sadiq Kahn ha deciso di offrire la possibilità di essere ammessi al sorteggio per due volte a tutti coloro dopo aver prenotato o fatto il vaccino in questi giorni postano sul loro profilo social una foto dell’iniezione ricevuta, il loro sticker, un documento che dimostra la prenotazione.

L’obiettivo dell’iniziativa è quello di incoraggiare i giovani londinesi a vaccinarsi e di farli diventare testimonial per i loro coetanei, in modo da aumentare ancora di più la copertura della vaccinazione in vista della riapertura totale annunciata per il 19 luglio. In un momento in cui la variante indiana continua ad essere diffusa nel Paese e il Governo comunque ha deciso di rinunciare alle cautele, infatti, diventa particolarmente importante puntare sulla prevenzione.

Non è la prima volta, peraltro, che uno stadio gioca un ruolo chiave nella campagna vaccinale del governo Johnson, visto che anche in passato sono stati utilizzati questi spazi per test e vaccini. Un tentativo forse di fare appello alla passione britannica per il calcio, che, del resto, ha avuto in Gran Bretagna la sua prima squadra ufficiale e la sua prima federazione calcistica nazionale: la Football Association, fondata alla Freemasons’ Tavern di Londra il 26 ottobre del 1863.