Inflazione record in UK. Downing Street prepara 9 miliardi di sterline in aiuti

Il tasso attuale è al 5,4% e si prevede raggiunga il 7,25% ad aprile con un contemporaneo aumento delle bollette dell'energia di oltre il 50%

Inflazione record in UK. Downing Street prepara 9 miliardi di sterline in aiuti

 

Cresce l’allarme nel Regno Unito per l’aumento dell’inflazione attualmente al 5,4%, ultimo valore registrato nello scorso mese di dicembre. Secondo l’analisi comunicatata oggi dalla Bank Of England si tratta però solo di un breve assestamento in vista di un ulteriore balzo record previsto ad aprile dove potrebbe toccare quota 7,25%.

Pesa l’aumento delle bollette nel settore energetico che va a discapito delle famiglie britanniche che riducono così la capacità di acquisto per via della difficoltà dei salari che non riescono a tenere il passo con la crisi. Proprio dal settore energia sono previsti i rincardi più consisitenti con aumenti di oltre il 50% ad aprile e le imposte sul reddito che cresceranno dell’1,5% nello stesso mese.

Per impedire che si torni a una situazione di ben 30 anni fa, ultima volta quando era stata registrata un’inflazione attorno al 5%, la Banca d’Inghilterra ha scelto di fare leva sul tasso di interesse principale per impedire che l’inflazione cresca ulteriormente, rispetto già a quanto preventivato, compromettendo la ripresa economica post pandemica.

La Banca guidata dal governatore Andrew Bailey ha infatti  deciso di aumentare il tasso di interesse di riferimento per le sue operazioni di 25 punti base allo 0,5%. La banca centrale inglese aveva già portato il tasso da un minimo storico dello 0,1% allo 0,25% a dicembre, dando vita al primo inasprimento della politica monetaria in più di tre anni.

Per cercare di controbilanciare, il Cancelliere dello Scacchiere britannico Rishi Sunak ha lanciato proprio oggi un pacchetto di misure da 9 miliardi di sterline per tenere sotto controllo il crescente costo della vita nel Regno Unito.  Il ministro ha ricordato che l’autorità regolatrice dell’energia, Ofgem, prevede che la bolletta energetica annua di una famiglia sia destinata a raggiungere ad aprile le 1.971 sterline di media, segnando un incremento di 693 pound. “Senza l’azione del governo, questo potrebbe essere difficilmente sostenibile da parte di milioni di famiglie“, ha sottolineato il Cancelliere annunciando la serie di sgravi previsti. Basterà questo per far mandare giù la pillola, che si preannuncia molto amara, a 28 milioni di famiglie britanniche?