Il Regno Unito impone l’auto quarantena a chi giunge dalle “zone rosse” italiane

Realizzata una pagina internet ufficiale con le disposizioni da seguire anche se non si evidenziano sintomi influenzali

Il Regno Unito impone l’auto quarantena a chi giunge dalle “zone rosse” italiane

 

Il Regno Unito ha appena aggiornato le disposizioni nazionali in materia di coronavirus imponendo l’auto quarantena a tutti coloro che giungono dal nord Italia anche se non si evidenziano lievi sintomi influenzali.

Secondo quanto si legge sulle pagine ufficiali del sito del governo britannico, il primo consiglio che viene dato a chiunque sia da poco rientrato da aree dove è in atto l’emergenza di chiamare il 111, il numero dell’NHS, e di rimanere in casa evitando il più possibile il contatto con altre persone.

Anche il Consolato italiano a Londra ha emanato una nota ufficiale basata sulle disposizioni britanniche: “Per chi proviene da uno dei 10 Comuni lombardi (Codogno, Castiglione d’Adda, Casalpusterlengo, Fombio, Maleo, Somaglia, Bertonico, Terranova dei Passerini, Castelgerundo e San Fiorano) e dal Comune veneto di Vo’ Euganeo, messi in quarantena per Decreto dal Consiglio dei Ministri del 23 febbraio scorso, le Autorità britanniche prescrivono di contattare il servizio sanitario nazionale al numero 111 e procedere con autoisolamento anche in assenza di sintomi“.

Secondo lo stesso governo, per bocca del segretario alla Sanità Matt Hancock, non credeva fosse necessaria una misura così estrema, ma la diffusione che si è registrata in Italia negli ultimi giorni ha messo in allerta anche il resto dell’Europa tanto da richiedere a tutti i viaggiatori partiti dallo scorso 19 febbraio dalle città del nord e centro Italia fino a Pisa, di prestare massima attenzione una volta giunti in UK.

C’è una buona possibilità che riusciamo a contenere il numero di casi nel nostro paese – ha aggiunto Hancock – dato che già tuttora è relativamente basso. Al 24 febbraio un totale di 6.536 persone sono state controllate in UK, 6.527 confermate negative, solo 9 positive e sono sotto controllo“.

Questa la pagina ufficiale del governo con tutti i consigli per chi è rientrato dall’Italia dallo scorso 19 febbraio.


Brexit, attualità, cronaca, lavoro eventi.  Il meglio delle notizie di Londra Italia in una email settimanale da non perdere. Iscriviti ora, è gratis.