Dall’Abruzzo al Regno Unito, l’azienda italiana che si impone nel mercato UK dei test anti-covid

Dante Labs in pochi mesi ne ha processati più di 3 milioni tra quelli necessari per partire, durante il secondo e ottavo giorno della quarantena e i test-to-release

Dall’Abruzzo al Regno Unito, l’azienda italiana che si impone nel mercato UK dei test anti-covid

 

Per quanto l’estate sia ormai dietro l’angolo, per molti oggi è difficile riuscire a pianificare le meritate ferie. Soprattutto se tra le mete desiderate ci sono paesi esteri. Questo perché a causa dell’emergenza sanitaria in corso, chi viaggia da e per il Regno Unito deve  seguire delle rigide norme imposte dal governo britannico, volute per evitare l’ingresso di nuove varianti da territori esteri. Già da alcune settimane Downing Street ha suddiviso tutti i paesi del mondo in tre categorie: verdi, ambra e rossi in base al livello di contagi e vittime su base quotidiana, e all’andamento della campagna vaccinale. 

Tra i territori attualmente classificati come “ambra” c’è l’Italia. La lista viene rivista ogni tre settimane, e c’è la speranza che il Belpaese passi nella lista verde, l’unica che consente di viaggiare liberamente. Fino a quel momento, però, per i viaggi da e per l’Italia con partenza UK è richiesto un tampone con esito negativo prima di imbarcarsi per il viaggio di andata, e uno per quello di ritorno, più l’auto isolamento preventivo una volta giunti nel Regno Unito, con due ulteriori test da eseguire durante la quarantena.

Sono oltre 200 i fornitori ufficiali, o providers come vengono definiti dal governo britannico, che forniscono le varie tipologie di test tampone, ma sono pochi quelli che le forniscono nella loro completezza. Tra questi c’è Dante Labs, un centro ricerche nato in Italia con un’importante struttura nel cuore dell’Abruzzo, specializzato nel sequenziamento del genoma umano, che nell’ultimo anno ha rimodulato la sua attività in modo da fornire i test Covid necessari per tenere sotto controllo la curva pandemica, andando incontro alle esigenze di milioni di cittadini in Europa e nel mondo.

Sono migliaia gli italiani che vivono nel Regno Unito che negli ultimi mesi hanno dovuto prenotare i test obbligatori per poter viaggiare verso il paese d’origine. Non sempre è stato semplice trovare un unico provider, tra quelli accreditati dal Governo, che soddisfacesse tutte le richieste espresse dalla normativa in corso. Dante Labs è tra i pochi a offrire sia il Fit-To-Fly, il tampone richiesto 48 ore prima della partenza o del rientro, il Travel Testing Package per sottoporsi ai test al secondo e ottavo giorno dell’auto isolamento, e anche il Test-To-Release per chi avesse necessità di anticipare la fine della quarantena al quinto giorno, possibilità offerta sempre a norma di legge. Oltre a poter effettuare tutti gli esami sierologici in caso siano necessari per il futuro rilascio del green pass.

Un costo competitivo molto più basso della media degli altri fornitori, un sistema molto semplice per l’acquisto e la gestione dei test attraverso il proprio sito online, e una logistica basata sul capillare sistema di consegna e ritiro della Royal Mail ha permesso a Dante Labs di raggiungere la strabiliante cifra di oltre 3 milioni di tamponi processati da settembre ad oggi. Inoltre, per soddisfare la forte richiesta giunta nel corso degli ultimi mesi nel mercato inglese Dante Labs ha aperto un proprio centro in Inghilterra a Birmingham. Un investimento che gli ha permesso di accrescere ancora di più il livello qualitativo nel gestire e processare i test anti-covid, tanto da diventare non solo fornitore ufficiale accreditato dal Governo britannico, ma anche fornitore di altre aziende o cliniche private che a loro volta si propongono sul mercato.

In tempi di Covid viaggiare è più complicato ma non è impossibile, scegliendo le soluzioni giuste come quelle offerte da Dante Labs.

Per prenotare il proprio kit o per avere maggiori informazioni sui test tampone e sierologico questo il sito internet ufficiale https://dantelabs.co.uk/