Da lunedi prossimo nuove aperture in Inghilterra: cinema, stadi, hotel e locali al chiuso

Il premier Boris Johnson: "I nostri sforzi stanno portando i loro frutti, in vista della chiusura definitiva del lockdown fissata al 21 giugno"

Da lunedi prossimo nuove aperture in Inghilterra: cinema, stadi, hotel e locali al chiuso

 

Il livello di allerta Covid scende nel Regno Unito dal livello 4 al livello 3. Motivo per il quale il premier Boris Johnson, durante il quotidiano incontro in tv, ha confermato il successivo passo che verrà compiuto nel programma di uscita definitiva dal lockdown.

Questo perché il paese ha confermato che i quattro punti di riferimento scelti dai consulenti scientifici hanno tutti raggiunto l’obiettivo prefissato: la campagna vaccinale prosegue con successo (ad oggi 53 milioni di vaccini inoculati, 35.472.295 riguardanti la prima dose e 17.856.550 il richiamo),  l’evidenza mostra che i vaccini sono sufficientemente efficaci nel ridurre i ricoveri e i decessi in coloro che sono stati vaccinati (alla data di oggi 2.357 sono i contagiati registrati nell’arco delle ultime 24 ore e 4 le vittime), i tassi di infezione non rischiano un aumento dei ricoveri che metterebbe sotto pressione l’NHS e la valutazione dei rischi non è cambiata fondamentalmente anche dall’arrivo delle nuove varianti.

Lunedi prossimo, 17 maggio, come da programma il paese farà un passo successivo verso il ritorno alla normalità. Si potrà tornare nuovamente a mangiare e frequentarsi anche all’interno dei locali e dei luoghi al chiuso, riapriranno i cinema, i musei e le aree giochi per bambini. Via libera anche alle sale concerti e agli stadi ma con limitazioni legate alla capienza che varierà in base a ogni singola struttura.

Si prevede anche un importante slancio per il settore del turismo, anche se solo interno al paese, con la riapertura degli alberghi, B&B e case vacanze dato che è stato dato il via libera agli spostamenti per piacere in tutto il paese.

Novità anche per gli spazi all’aperto dove si potranno formare gruppi fino a un massimo di 30 persone.

Gli sforzi di noi tutti stanno portando i loro frutti – ha detto Johnson – ed è quindi giunto il momento di dare il via a un nuovo alleggerimento delle misure restrittive in vista della chiusura definitiva del lockdown prevista per il 21 giungo. Non dimentichiamoci però delle persone più deboli e fragili, con loro manteniamo sempre alta l’attenzione“.