Un mese di spaghetti-western: Londra rende omaggio a Sergio Leone

Ad aprile il BFI dedica al regista una retrospettiva con alcune delle sue maggiori pellicole seguite da incontri e dibattiti

Un mese di spaghetti-western: Londra rende omaggio a Sergio Leone

 

Il British Film Institute si appresta a celebrare  Sergio Leone con una retrospettiva di film e incontri a lui dedicati a partire dal 2 e fino al 30 aprile in programma in varie sale cinematografiche di Londra.  Tra gli eventi più attesi, il ritorno sul grande schermo del classico “Per un pugno di dollari” datato 1964, che verrà proiettato in versione estesa.

Sergio Leone sul set

Ma non sarà ovviamente l’unico, perché per tutto il mese gli amanti del genere avranno la possibilità di rivedere alcuni dei principali film del regista italiano che hanno contribuito a rendere planetario il successo del genere western.

Soprattutto la trilogia del dollaro composta da “Per un pugno di dollari” (1964), “Per qualche dollaro in più” (1965), “Il buono, il brutto, il cattivo” (1966) che ha segnato la nascita anche di quello che da tutti verrà poi definito come il genere spaghetti-western tanto da garantire a Leone un posto di riguardo nella storia del cinema mondiale.

Un altro importante appuntamento da segnarsi è quello del 6 aprile con la proiezione di “C’era una volta in America” del 1968, anticipato dall’incontro con  Sir Christopher Frayling, biografo di Sergio Leone.

Ad arricchire il mese di aprile che il BFI ha dedicato al western, con il particolare focus dedicato al regista italiano, anche una serie di pellicole moderne sul genere come “My Pure Land” (2017) con la presenza del regista Sarmad Masud, “Hell or High Water” di David Mackenzie (2016) e l’anteprima del nuovo lavoro di Chloé Zhao “The Rider” prevista per il 19 di aprile.

Il calendario completo delle proiezioni e degli incontri è possibile trovarlo sul sito ufficiale di BFI di Southbank.