Da Moretti a Salvatores all’omaggio a Monica Vitti: ecco il programma di Cinema Made in Italy di Londra

Si terrà dal 3 al 7 marzo presso il Ciné Lumière di South Kensington. Dodici le pellicole in programma, ecco quali

Da Moretti a Salvatores all’omaggio a Monica Vitti: ecco il programma di Cinema Made in Italy di Londra

 

Dopo due edizioni realizzate online a causa dell’emergenza sanitaria, Cinema Made in Italy torna a Londra in presenza offrendo il meglio dell’ultima stagione cinematografica del Balpaese.

La rassegna, organizzata da Cinecittà con il supporto dell’Istituto italiano di cultura a Londra, si terrà dal 3 al 7 marzo presso il Ciné Lumière di South Kensington e a fare gli onori di casa sarà Adrian Wootton, direttore di Film London e grande appassionati di cinema italiano.

Nei prossimi giorni verranno anche confermati attori e registi che prenderanno parte alla rassegna in qualità di ospiti, pronti ad essere intervistati sul palco dopo le rispettive proiezioni nei classici Q&A, ma anche a incontrare gli ammiratori.

Passando ai film in programma, 12 le pellicole selezionate, con l’apertura affidata la sera di giovedì 3 marzo a “Tre piani” firmato da Nanni Moretti, presente poi nelle sale inglesi a partire dal 18 marzo; il film è tratto dal romanzo bestseller di Eshkol Nevo “Three Floors Up”, spostando l’ambientazione originale del libro da Tel Aviv a Roma.

Sabato 5 marzo i fratelli D’Innocenzo torneranno al festival con “America Latina” interpretato da Elio Germano, presentato in concorso alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. La proiezione sarà preceduta da “Futura” diretto di Pietro Marcello, Francesco Munzi e Alice Rohrwacher.

Altri momenti salienti del festival includono “A Chiara” diretto da Jonas Carpignano, ultimo film della trilogia che comprende “Mediterranea” e “A Ciambra”, che seguono le storie di rifugiati africani in una città calabrese dove convivono la comunità rom e la mafia locale. Anche “A Chiara” sarà tra le pellicole poi proiettate nel circuiti cinematografico inglese. In questo caso la proiezione è fissata per il pomeriggio di domenica 6 marzo.

In programma anche “California” di Alessandro Cassigoli e Casey Kauffman, “Comedians” di Gabriele Salvatores e “Welcome Venice” di Andrea Segre.

Non mancherà neppure un omaggio a Monica Vitti, recentemente scomparsa, con la proiezione di “L’Eclisse” di Michelangelo Antonioni, che la vede al fianco di Alain Delon (i due nella foto in alto). Due le proiezioni in programma, domenica alle 2 di pomeriggio e lunedi alle 6 di pomeriggio.

A questo indirizzo si possono acquistare i biglietti mentre in basso il calendario completo delle proiezioni.

GIOVEDI 3 MARZO

ore 20:00 – Tre piani di  Nanni Moretti

Una serie di eventi cambierà radicalmente la vita degli abitanti di un condominio romano, rivelando le loro difficoltà nell’essere genitori, fratelli o vicini di casa, in un mondo dove la convivenza sembra essere dominata dalla paura e dal risentimento. Mentre gli uomini sono imprigionati dalla loro ostinazione, le donne, ciascuna a modo suo, tentano di ricucire queste vite frammentate per trasmettere finalmente e serenamente un amore che era stato creduto perduto per sempre.

VENERDI 4 MARZO

ore 18:15 – California di Alessandro Cassigoli e Casey Kauffman

Il viaggio di una giovane donna marocchina che cerca di inserirsi in un piccolo paese vicino a Napoli: i suoi sogni, le sue delusioni e la sua solitudine.

ore 20:20 – Freaks out di Gabriele Mainetti

Roma, 1943: Matilde, Cencio, Fulvio e Mario sono le principali attrazioni del “Mezza Piotta Circus” gestito da Israel, intanto qualcuno inizia a cercare i quattro “matti” un piano che potrebbe cambiare le sorti del mondo intero.

SABATO 5 MARZO

ore 15:45 – Futura  di Pietro Marcello, Francesco Munzi e Alice Rohrwacher

Futura è un’opera veramente collettiva, dove la collettività è al servizio di un intero progetto. Esplora ciò che ragazzi e ragazze dai 15 ai 20 anni pensano del futuro, attraverso una serie di interviste filmate durante un lungo viaggio attraverso l’Italia. È un ritratto del Paese, visto attraverso gli occhi di un gruppo di ragazzi che raccontano i luoghi in cui vivono, i loro sogni, le aspettative, i desideri e le paure.

ore 18:20 – Il paradiso del pavone di  di Laura Bispuri

In una giornata invernale, Nena riunisce la sua famiglia per festeggiare il suo compleanno. Ci sono tutti: suo marito Umberto; il figlio Vito e la moglie Adelina; la figlia Caterina e l’ex fidanzato Manfredi con la nuova fidanzata Joana; cugina Isabella; la sua governante Lucia e la figlia Grazia; e Alma, sua nipote, figlia di Vito e Adelina. E poi c’è Paco, il pavone di Alma. Nell’attesa di un pranzo che non arriverà mai, Paco si innamora di una piccola colomba in un quadro. Un amore impossibile che scuote tutta la famiglia: ognuno è spinto a riflettere sui propri sentimenti e su ciò che resta e ciò che è andato per sempre.

ore 20:35 – America Latina di  Damiano e Fabio D’Innocenzo

Massimo Sisti è titolare di uno studio dentistico che porta il suo nome. Professionale, cortese e calmo, ha ottenuto tutto ciò che poteva desiderare: una villa in un ambiente tranquillo e una famiglia che ama e che gli fa compagnia mentre passano i giorni, i mesi, gli anni. Sua moglie Alessandra e le figlie Laura e Ilenia (la prima adolescente, la seconda non ancora) sono la sua ragion di vita, la sua felicità, la ricompensa per una vita radicata nel sacrificio di sé e nell’onestà. Poi l’imprevisto irrompe in questa primavera imperturbabile e serena: in un giorno come un altro Massimo scende in cantina e l’assurdo si impossessa della sua vita.

DOMENICA 6 MARZO

ore 14:00 – L’eclisse di Michelangelo Antonioni

Omaggio a Monica Vitti in cui recita accando ad Alain Delon. Sarà replicato anche il lunedì 7 marzo con proiezione alle ore 18.

ore 16:15 – A chiara di Jonas Carpignano

La famiglia Guerrasio e i loro amici si riuniscono per festeggiare il 18° compleanno della figlia maggiore di Claudio e Carmela. C’è una sana rivalità tra la festeggiata e sua sorella Chiara di 16 anni, mentre gareggiano sulla pista da ballo. È un’occasione felice e la famiglia unita è al top della forma. Tutto però cambia il giorno dopo quando Claudio scompare. Chiara inizia a indagare; mentre si avvicina alla verità, è costretta a decidere che tipo di futuro desidera per se stessa.

ore 19:15 – La storia del Re Granchio di Alessio Rigo de Righi, Matteo Zoppis

L’Italia, al giorno d’oggi. Alcuni anziani cacciatori ricordano insieme la storia di Luciano. Alla fine del XIX secolo, Luciano vive come un ubriacone errante nella campagna toscana. Il suo stile di vita e la costante opposizione al dispotico principe locale lo hanno trasformato in un emarginato per la comunità. In un’ultima mossa vendicativa per proteggere (dal signore) la donna che ama, Luciano commette l’imperdonabile. Ora sfortunato criminale, viene esiliato nella Terra del Fuoco. Lì, con l’aiuto di spietati cercatori d’oro, cerca un tesoro mitico, aprendo la strada alla redenzione. Ma solo avidità e follia possono crescere su queste terre aride.

LUNEDI’ 7 MARZO

ore 18:15 – Welcome Venezia di Andrea Segre

Due fratelli sono in conflitto sul modo in cui è stata trasformata la laguna di Venezia e l’identità della città e dei suoi abitanti è drasticamente cambiata.

ore 20:30 – Comedians di Gabriele Salvatores

Si tratta di un adattamento teatrale di un gruppo di aspiranti comici in una scuola serale di Manchester che si riunisce per l’ultima prova prima di esibirsi per un agente di Londra.