Brexit, cosa vuole davvero Theresa May?

Un leak del Guardian imbarazza la premier. E intanto Microsoft corre ai ripari aumentando i prezzi

Brexit, cosa vuole davvero Theresa May?

  Non l’avesse May detto. Il gioco di parole rende il clima attorno a Downing Street dopo le rivelazioni del Guardian di stamane. Il quotidiano ha riportato un discorso della premier britannica tenuto a maggio di fronte alla platea di Goldman Sachs. L’allora ministro dell’Interno, oggi dura nei confronti dell’Europa, si schierava decisamente a favore […]

“Priorità ai lavoratori britannici” la stretta anti-immigrazione della May

Per assumere uno straniero le aziende dovranno dimostrare che non vi sono britannici in grado di coprire il lavoro. Stretta anche su studenti e medici stranieri

“Priorità ai lavoratori britannici” la stretta anti-immigrazione della May

  Le aziende UK dovranno assumere prima di tutto lavoratori britannici e rendere nota la percentuale di personale straniero (europei inclusi) che impiegano.  Per assumere una persona che non abbia la nazionalità britannica le aziende del Regno Unito dovranno dimostrare che non vi sono, nel paese, persone in grado di svolgerne quel lavoro, con un approccio simile […]

May rivela i tempi della Brexit: articolo 50 entro Marzo 2017

May rivela i tempi della Brexit: articolo 50 entro Marzo 2017

  Theresa May inizia a svelare le sue carte nella partita per la Brexit: l’articolo 50 sarà attivato entro la fine di Marzo 2017, le leggi europee saranno incorporate nella legislazione UK con un unico atto, e si punterà al pieno controllo dei confini, sacrificando l’appartenenza al mercato unico. Le rivelazioni sono arrivate nel weekend appena […]

Jeremy Corbyn rieletto leader dei Labour: “Ripartiamo da zero”

Corbyn rieletto incita all'unità, ma il futuro del partito resta incerto

  Nessuna sorpresa alle primarie del partito labourista tenutesi ieri a Liverpool, che hanno confermato Jeremy Corbyn a principale leader all’opposizione. Il 67enne britannico ha vinto la leadership Labour con il 61,8% dei voti degli iscritti (alle urne è andato circa il 70% dei circa 600 mila aventi diritto) – un record, considerando che nel […]

Secondo referendum Brexit, il dibattito a Westminster

Il Ministro per la Brexit Davis dovrà rispondere alle domande dei parlamentari. La petizione online per un secondo referendum era stata firmata da piú di 4 milioni di persone

Secondo referendum Brexit, il dibattito a Westminster

  Nonostante le intenzioni del Primo Ministro May di lavorare sulla Brexit senza coinvolgere il Parlamento, oggi tutti i membri della House of Commons avranno l’occasione per esprimere il loro parere.  Alle 16.30 il Parlamento è infatti chiamato a dibattere la richiesta popolare di un secondo referendum sull’uscita dall’UE, richiesta espressa con una petizione online firmata da oltre […]

May accelera sulla Brexit, si farà senza voto del Parlamento

Secondo indiscrezioni raccolte dal Telegraph il Primo Ministro intende attivare l'articolo 50 senza un voto del Parlamento. In settimana la prima riunione del Governo sul piano per la Brexit.

May accelera sulla Brexit, si farà senza voto del Parlamento

Il Regno Unito andrà alla Brexit senza passare dal Parlamento. È questa la decisione del Primo Ministro Theresa May secondo quanto riporta il Telegraph, quotidiano vicino al Partito Conservatore. Una posizione destinata a suscitare polemiche, accuse e ricorsi legali. Il referendum del 23 giugno è consultivo, hanno sempre detto gli esperti: deve essere il Parlamento, preso atto del voto, a renderlo esecutivo. Ma il contesto legale […]

Diplomazia e business: May e Johnson puntano Russia e Argentina

Le prime mosse di Downing Street vanno a toccare due nodi cruciali della politica estera Uk: Russia e Argentina.

Diplomazia e business: May e Johnson puntano Russia e Argentina

  Diplomazia e business: la strategia del governo inglese per preparare la Brexit si può riassumere così, nella migliore tradizione del pragmatismo British. Chi pensava che due mesi di sostanziale inattività ufficiale significassero dubbi sull’uscita si sbagliava: gli emissari di Londra erano al lavoro sottotraccia per sondare il terreno e, ça va sans dire, dividere […]

May da Renzi, botta e riposta su tempi e immigrati

La premier inglese oggi a Roma. Renzi chiede chiarezza sulla timeline, lei avvisa gli italiani. La UE nomina il "responsabile Brexit": è il francese Barnier

May da Renzi, botta e riposta su tempi e immigrati

Prosegue il tour di Theresa May per portare il vangelo della Brexit nelle capitali europee. La neopremier inglese oggi è stata a Roma, dove ha incontrato Matteo Renzi. Con il capo del governo italiano una riunione cordiale. Solo apparenza, dietro cui si cela la linea portata avanti nei giorni scorsi: “dentro o fuori” per l’italiano, “attenzione […]