UE: “I cittadini europei nel Regno Unito non sono di seconda classe”

No secco del Parlamento Europeo sulla proposta del Governo May inerente la gestione dei diritti dei cittadini europei dopo l'uscita della Brexit

UE: “I cittadini europei nel Regno Unito non sono di seconda classe”

  Nuovi grattacapi per il Primo Ministro Theresa May (nella foto in alto) che ha appena ricevuto un no secco sulla sua proposta di come gestire i diritti dei cittadini europei residenti in UK, subito dopo l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea. Una proposta che i quattro principali gruppi politici dell’assemblea di Strasburgo hanno giudicato “ben lontana da […]

Brexit, “registro speciale” per gli Europei in UK

Secondo la proposta May gli europei in UK da oltre 5 anni dovranno registrarsi e munirsi di una 'carta d'identità' specifica per poter usufruire dei loro diritti

Brexit, “registro speciale” per gli Europei in UK

  Per rimanere in UK, gli oltre 3 milioni di Europei dovranno essere censiti in un nuovo database dell’Home Office e saranno muniti di una carta d’identità specifica che ne testimonia lo status speciale.  Una vera e propria schedatura, che il Governo May intende introdurre per riconoscere gli europei pre-Brexit e garantirne i diritti concordati reciprocamente con l’Unione Europea. […]

Un anno di Brexit. Da Cameron a May, la Gran Bretagna in cerca di leader

Dodici mesi fa il Regno Unito si svegliava con un piede fuori dall'Ue. A un anno di distanza, Londra si interroga ancora: lasciare l'Eurozona è la scelta giusta?

Un anno di Brexit. Da Cameron a May, la Gran Bretagna in cerca di leader

  Era la fine del primo decennio Duemila. David Cameron veniva salutato come un leader giovane, ecologista, innovatore. Il paese che Tony Blair si trovò a governare nel 1997 era depresso, svogliato: aveva completato la transizione da economia industriale a economia di servizi, ma sul campo erano rimaste le teste dei tanti a cui il […]

Queen’s Speech: priorità alla Brexit. Governo ora più “umile”

La Regina, in completo e cappello blu con fiorellini gialli che ricordano l'Unione Europea, è stata invitata a leggere il programma del Governo May per i prossimi anni

Queen’s Speech: priorità alla Brexit. Governo ora più “umile”

Un Governo low profile rispetto a quello visto in azione solo pochi mesi fa. Questo quanto è emerso oggi dal Queen’s Speech, l’appuntamento annuale nel quale Regina Elisabetta, nella sede del Parlamento a Westminster, è invitata a leggere le linee guida del programma che il Governo ha deciso di seguire per i successivi due anni. Sarà un […]

Settimana di fuoco per Theresa May

Il Primo Ministro, uscito indebolito dalle elezioni, dovrà trovare l'accordo con il DUP e con il suo stesso partito prima del Queen's Speech del 19 giugno

Settimana di fuoco per Theresa May

Una settimana: è questo il tempo a disposizione di Theresa May per trovare l’accordo politico con i nord-irlandesi del DUP, formare il nuovo Governo e definirne il programma. Entro domenica prossima dovrà essere tutto pronto. Lunedì 19 giugno è la data del Queen’s Speech, l’appuntamento annuale nel quale la Regina presenta al Parlamento l’agenda del programma. […]

May dalla Regina, probabile accordo con il DUP

La premier a Buckingham Palace per confermarle la possibilità di formare un governo con il sostegno del DUP. Ma i numeri sono risicati. Si rischia la paralisi decisionale.

May dalla Regina, probabile accordo con il DUP

  “L’alternativa a Theresa May è intollerabile”. Con queste parole, il Partito Democratico Unionista (DUP), formazione nordirlandese, apre la porta alla possibilità di sostenere un esecutivo guidato dall’attuale primo ministro. Sospiro di sollievo per l’inquilina di Downing Street, che rischia di abbandonare la carica dopo aver consumato il mandato più breve dagli anni Venti. Roba […]

Conservatori primo partito ma senza la maggioranza. Theresa May perde la sua scommessa

I Tories verso 318 seggi contro i 262 dei Labour. May perde la sua scommessa e non ha piú i numeri per governare. Vittoria morale per Jeremy Corbyn che ne chiede le dimissioni

Conservatori primo partito ma senza la maggioranza. Theresa May perde la sua scommessa

  I Conservatori sono sempre il primo partito del Regno Unito ma non hanno piú la maggioranza per governare da soli.  Le elezioni straordinarie volute da Theresa May si rilevano un clamoroso autogol. Il suo partito ottiene un risultato inferiore rispetto alle elezioni di soli due anni fa (318 seggi, erano 330 nel 2015) e non arriva alla […]

La notte più lunga per Theresa May. Il Labour recupera, sterlina giù. UK con un Parlamento diviso

Theresa May perderebbe 16 seggi e non avrebbe i numeri per governare da sola. Si va verso un "Hung Parliament". Sterlina in picchiata.

La notte più lunga per Theresa May. Il Labour recupera, sterlina giù. UK con un Parlamento diviso

  In questo articolo forniremo aggiornamenti in diretta sull’andamento del voto. Key facts: Il nuovo Parlamento è diviso (“hung”). Il nuovo Governo dovrà essere un governo di coalizione. Nessun partito ha ottenuto i 326 seggi minimi necessari per governare da soli. Quando mancano solo 5 seggi su 650, i Tories vincono 314 seggi verso i 261 dei Labour. Corbyn […]