Nel Regno Unito diventa più facile ottenere il divorzio

Proposta di modifica a una legge che costringe una ex coppia ad attendere fino a due anni prima di ottenere la separazione

Nel Regno Unito diventa più facile ottenere il divorzio

  Divorziare nel Regno Unito potrebbe essere più facile, se la proposta di modifica a una legge vecchia di oltre cinquant’anni sarà approvata. Ad oggi in UK se una persona vuole ottenere il divorzio, senza avere il consenso della controparte, deve attendere un lungo periodo durante il quale deve dimostrare di vivere da separato, o […]

Lavoro in UK, quando sono i candidati a scegliere le aziende

Nel Regno Unito esistono sistemi per valutare la qualità di una "company" prima di accettare il posto di lavoro

Lavoro in UK, quando sono i candidati a scegliere le aziende

  Il Regno Unito, Londra in particolare, è notoriamente competitivo per chi cerca lavoro.  Quello che invece è meno noto, soprattutto alle piccole-medie aziende italiane che si sono da poco affacciate sul mercato anglosassone, è che la competizione è spietata anche tra le stesse aziende. Nel Regno Unito infatti, le aziende scelgono i candidati ma […]

L’Inghilterra strizza l’occhio al passato: rilancio dei tram contro l’inquinamento

Si tratta di nuovi mezzi dotati di batteria senza bisogno di linee aree di alimentazione

L’Inghilterra strizza l’occhio al passato: rilancio dei tram contro l’inquinamento

  L’arma contro l’inquinamento sono i tram. A sostenerlo è un progetto proposto dal Ministero dei Trasporti, che vuole ampliare su tutta l’Inghilterra un sistema di trasporto leggero su rotaia, in modo da ridurre la dipendenza dalle auto private. Secondo un rapporto pubblicato nei giorni scorsi, infatti, questi tram potrebbero portare in giro ventimila passeggeri […]

Cercare lavoro in tempo di Brexit. Come funzionano le agenzie inglesi di recruiting

Nel Regno Unito ne esistono circa 40mila. Il 10% nate dopo il referendum del 2016

Cercare lavoro in tempo di Brexit. Come funzionano le agenzie inglesi di recruiting

  Il recruiter è la figura intermediaria tra chi cerca lavoro (il candidato) e chi lo offre (l’azienda cliente). Nel Regno Unito, le agenzie del lavoro registrate sono circa 40mila. Dato interessante, soprattutto se consideriamo che solo il 10% ha avviato la propria attività nel 2018, ovvero dopo il referendum sulla Brexit. E potrebbe forse essere proprio […]

“Unica via contro la crisi energetica”. In UK i sostenitori del fracking vanno all’attacco

Infuria la polemica in Gran Bretagna sul fronte dell’approvvigionamento energetico

“Unica via contro la crisi energetica”. In UK i sostenitori del fracking vanno all’attacco

  Infuria la polemica in Gran Bretagna sul fronte dell’approvvigionamento energetico. A scatenarla, nei giorni scorsi, è stato Sir Jim Ratcliffe, patron dell’azienda petrolchimica Ineos, che ha sostenuto pubblicamente che il Governo continua a limitare la sua attività e in questo modo sta trascinando il Paese verso una crisi energetica e procurando danni all’economia. Quattro anni […]

Lavoro, aumentano i salari (+14%) ma pesa l’incertezza Brexit

Molti europei rimangono cauti in attesa delle novità dal Governo UK in vista dell'uscita dall'UE fissata al 29 marzo

Lavoro, aumentano i salari (+14%) ma pesa l’incertezza Brexit

  Cosa succederà agli europei residenti in UK dopo il 29 marzo non è ancora dato di saperlo. Quello che sappiamo però è che la Brexit ha senz’altro contribuito a creare un clima di incertezza per l’economia britannica. Le offerte di lavoro continuano ad essere tante, ma è pur vero che gli europei residenti in […]

Energia elettrica, i britannici scelgono sempre di più i piccoli fornitori

Nel corso del 2018 quasi sei milioni di famiglie nel Regno Unito sono passate a nuove compagnie

Energia elettrica, i britannici scelgono sempre di più i piccoli fornitori

  Cambiare l’azienda elettrica non sembra più un grosso problema per i consumatori inglesi. A dimostrarlo sono i dati diffusi da Energy UK, secondo i quali nel 2018 ben 5 milioni e 800mila abitazioni hanno cambiato il loro fornitore. Un aumento del 6 per cento rispetto al dato già positivo del 2017, che lascia intuire […]

Brexit: altro che “no deal”, il Parlamento chiede il Piano B

Se l'accordo con l'UE venisse bocciato martedì, la May costretta a presentare un'alternativa in pochi giorni

Brexit: altro che “no deal”, il Parlamento chiede il Piano B

  Se martedi 15 gennaio Westminster dovesse votare contro l’accordo raggiunto da Theresa May con l’Unione Europea, il Governo dovrà presentare entro tre giorni un “piano B” per la Brexit.  La decisione è stata presa ieri dagli stessi parlamentari, che hanno votato a maggioranza (308 sì e 297 no) un emendamento presentato dal deputato Tory ribelle […]

1 2 3 18