Theresa May, lettera agli europei: “Siamo a un passo dall’accordo sui diritti”

Confermata l'introduzione del "Settled Status" ma con qualche novità: le associazioni di europei invitate a far parte del gruppo di lavoro che definirà il processo per ottenerlo

Theresa May, lettera agli europei: “Siamo a un passo dall’accordo sui diritti”

  “Siamo a un passo dall’ accordo sui diritti dei cittadini. Con flessibilità e creatività da entrambi i lati sono fiduciosa che potremo concludere le discussioni nelle prossime settimane”. Lo ha scritto oggi Theresa May in una lettera aperta agli europei pubblicata su Facebook e inviata alle 27 Ambasciate dei paesi dell’Unione Europea e direttamente […]

Brexit, secondo round. UE: non faremo concessioni al Regno Unito

Per il capo negoziatore dell'Europa "L'Uk ancora non ha le idee per nulla chiare su come gestire la sua uscita"

Brexit, secondo round. UE: non faremo concessioni al Regno Unito

  Londra è volata a Bruxelles per il secondo round dei trattati in vista dell’uscita del Regno Unito prevista per il mese di marzo del 2019. Per quanto tutto si sia svolto in un clima di serenità tra Michel Barnier il capo negoziatore per conto dell’Unione Europea e il segretario di Stato britannico David Davis (i […]

Post Brexit, gli scenari possibili per i cittadini europei nel Regno Unito

Il punto di Gabriella Bettiga, avvocato esperto in materie di immigrazione, sulle opzioni disponibili oggi per garantirsi la permanenza in UK dopo l'uscita dall'Unione Europea

Post Brexit, gli scenari possibili per i cittadini europei nel Regno Unito

  Il sito ufficiale Gov.uk continua a proclamare che i cittadini europei al momento non devono fare nulla in quanto il loro status rimarrà invariato fino a che il Regno Unito lascerà l’Unione. La policy paper pubblicata dall’Home Office il 27 giugno è intitolata “safeguarding the position of EU citizens” e offre l’impressione che il Governo abbia […]

UE: “I cittadini europei nel Regno Unito non sono di seconda classe”

No secco del Parlamento Europeo sulla proposta del Governo May inerente la gestione dei diritti dei cittadini europei dopo l'uscita della Brexit

UE: “I cittadini europei nel Regno Unito non sono di seconda classe”

  Nuovi grattacapi per il Primo Ministro Theresa May (nella foto in alto) che ha appena ricevuto un no secco sulla sua proposta di come gestire i diritti dei cittadini europei residenti in UK, subito dopo l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea. Una proposta che i quattro principali gruppi politici dell’assemblea di Strasburgo hanno giudicato “ben lontana da […]

“Tornerei in Italia solo se mi venissero riconosciuti i diritti che ho qui”

E' entrato nel vivo Pride in London in vista della parata di sabato. Abbiamo incontrato i ragazzi di "Wake Up Italia London" per la difesa dei diritti LGBT degli italiani in UK

“Tornerei in Italia solo se mi venissero riconosciuti i diritti che ho qui”

  E’ entrato nel vivo il Pride in London 2017 grazie a una serie di eventi, appuntamenti incontri e confronti ai quali stanno partecipando molte associazioni attive sul territorio londinese, in vista dell’attesa parata di sabato prossimo, 8 luglio. Tra coloro che prenderanno parte, anche i componenti di Wake Up Italia London, associazione fondata nel 2016 con […]

Cittadini europei nel Regno Unito, ecco come tutelarsi per il post Brexit

Registration card, permanent residence e passaporto: tutto ciò che c'è da sapere e da fare in vista dell'uscita dall'Europa del Regno Unito spiegato da Gabriella Bettiga, avvocato esperto in materie di immigrazione

Cittadini europei nel Regno Unito, ecco come tutelarsi per il post Brexit

  La proposta negoziale di Theresa May del 27 giugno scorso ha creato confusione e nuovi dubbi su come proteggere il proprio status nel Regno Unito. In attesa di vedere se sarà introdotto il sistema di settled status, chi ha già completato cinque anni di residenza nel Regno Unito può ancora presentatre all’Home Office la […]

Brexit, “registro speciale” per gli Europei in UK

Secondo la proposta May gli europei in UK da oltre 5 anni dovranno registrarsi e munirsi di una 'carta d'identità' specifica per poter usufruire dei loro diritti

Brexit, “registro speciale” per gli Europei in UK

  Per rimanere in UK, gli oltre 3 milioni di Europei dovranno essere censiti in un nuovo database dell’Home Office e saranno muniti di una carta d’identità specifica che ne testimonia lo status speciale.  Una vera e propria schedatura, che il Governo May intende introdurre per riconoscere gli europei pre-Brexit e garantirne i diritti concordati reciprocamente con l’Unione Europea. […]

Brexit, May: pieni diritti agli europei dopo 5 anni. Pioggia di critiche alla proposta

La proposta prevede uno status speciale per chi ha 5 anni di residenza in UK, con pieni diritti su assistenza sanitaria benefits e pensioni. Ma sono molti i dubbi e i caveat

Brexit, May: pieni diritti agli europei dopo 5 anni. Pioggia di critiche alla proposta

  Per Theresa May, che l’ha presentata ieri a Bruxelles, è una proposta “seria e corretta”. Ma la reazione è stata tiepida, per non dire fredda, sia in Europa che in casa propria.   “Un primo passo, ma non sufficiente” hanno detto diplomaticamente Juncker e la Merkel, mentre il Primo Ministro belga Charles Michel l’ha paragonata […]