Terzo derby stagionale tra Conte e Ranieri, Mazzarri a caccia di punti essenziali

"Outta Italy", la rubrica settimanale su calciatori e allenatori italiani che hanno deciso di cercare fortuna in Inghilterra.

Terzo derby stagionale tra Conte e Ranieri, Mazzarri a caccia di punti essenziali

 

PREMIER LEAGUE. Si è fermata a tredici la striscia di vittorie consecutive in Premier League di Antonio Conte con il suo Chelsea. Nulla di compromesso, in quanto i punti di distacco dal Liverpool secondo sono al momento cinque. Prossimo avversario dei Blues sarà il Leicester di Antonio Conte, in quello che potrebbe costituire una sorta di passaggio di consegne italiano a fine anno in caso di vittoria degli West Londoners. Una sola vittoria ottenuta dalle Foxes nelle ultime cinque giornate, precisamente contro il West Ham (1-0), e sei soli punti dalla zona retrocessione. Al King Power Stadium mancheranno due pezzi da novanta come Islam Slimani e Riyad Mahrez, convocati dall’Algeria per la Coppa d’Africa in Gabon. Chelsea, invece, orfano dello squalificato John Terry.

Situazione delicata in casa Watford per Walter Mazzarri. Un solo successo nelle ultime sette partite per gli Hornets, trascinati giornata dopo giornata a soli sette punti dalla zona caldissima della Premier. Sì, l’ex tecnico del Napoli può sicuramente avvalersi dall’attenuante infortuni, che stanno letteralmente falcidiando la rosa. Tuttavia, se nello scontro diretto di Vacarage Road contro il Middlesbrough di Aitor Karanka non dovesse arrivare un risultato positivo non è escluso che la famiglia Pozzo inizi seriamente a considerare l’ipotesi esonero. In dubbio la presenza di Stefano Okaka, autore fin qui di due reti in sole cinque partite.

Pochi discorsi da fare sul difensore Angelo Ogbonna, titolare inamovibile di un West Ham in crisi di risultati ed impegnato nel weekend nel South East Derby contro il Crystal Palace. Non è così per l’attaccante Simone Zaza, destinato a muoversi a causa della scarsa fiducia che Slaven Bili? gli riserva. Da valutare, invece, le posizioni di Fabio Borini e Matteo Darmian, rispettivamente esterno del Sunderland e terzino del Manchester United. Se il secondo sembra essere faticosamente rientrato nei piani di José Mourinho con il passare dei mesi, sul primo ci sono voci di mercato sempre più insistenti, nonostante dopo l’infortunio sia tornato regolarmente titolare. Tornato tra gli undici iniziali anche il portiere Vito Mannone, compagno di squadra di Borini a cui sono state riaffidate le chiavi della porta due settimane fa.

CHAMPIONSHIP. Periodo di ordinaria follia per il fantasista italo-argentino Fernando Forestieri con il suo Sheffield Wednesday, attualmente sesto e quindi in piena corsa Playoff. Prima la squalifica di tre turni in seguito all’espulsione diretta contro il Preston di inizio dicembre, una presenza, una non convocazione ed infine di nuovo titolare. Non se la passa meglio Gianfranco Zola, autore fin qui di un solo punto in tre partite sulla panchina del Birmingham, attualmente a metà classifica ed atteso dalla sfida di St Andrew’s contro il pericolante Nottingham Forest. Una sola presenza con la maglia dei Blues per l’attaccante Diego Fabbrini nelle ultime nove partite di campionato. Infine, sempre in panchina il portiere Marco Silvestri con la maglia del Leeds, accompagnato idealmente da un Pierluigi Gollini divenuto secondo portiere da quattro partite a causa delle scelte di Steve Bruce all’Aston Villa.

Matteo Calautti

Londra, 13/01/2017

Foto: Antonio Conte e Claudio Ranieri (fonte: pagina Facebook ufficiale del Chelsea).