Rugby 6 Nazioni: l’Inghilterra ‘sculaccia’ l’Italia, bene Galles e Francia

Rugby 6 Nazioni: l’Inghilterra ‘sculaccia’ l’Italia, bene Galles e Francia

 

Eddie Jones, il commissario tecnico dell’Inghilterra lo aveva promesso in settimana (“we have to give Italy a good hiding”) e i suoi giocatori hanno portato a termine il compito. L’Italia gioca un primo tempo fatto di solidità e precisione al piede, con Carlo Canna che infila i pali tre volte dalla piazzola. Una sola meta concessa e si va al riposo sul 9-11 a favore degli Inglesi. Il secondo tempo si apre con gli azzurri ancora sul piede avanzante, ma un intercetto di Joseph al 52′ minuto mette a tacere l’Olimpico. Il giovane centro esterno dimostra saper leggere la difesa italiana in maniera superba, mettendo a segno altre due mete per una tripletta personale. Il match si conclude sul 9-40.

Queste le parole dei capitano Sergio Parisse: ”Volevamo essere competitivi e lo siamo stati per 50 minuti. Ci sono stati errori individuali su quali dobbiamo crescere. E’ dura perdere con questo punteggio, siamo una squadra capace di fare prestazioni importanti come a Parigi e il weekend dopo fare una gara con gli ultimi 30 minuti non positivi. Ci aspettavamo una gara fisica, non siamo riusciti a muovere bene l’ovale nei palloni recuperati. Le grandi squadre sfruttano questi turnover per essere pericolose: i trequarti inglesi oggi hanno fatto la differenza mettendoci in difficoltà al largo”.

Ecco invece la disamina dell’incontro da parte dell’head coach Jacques Brunel: “Abbiamo perso in successione 4 giocatori per infortunio ma non ci sono recriminazioni contro questa Inghilterra. Siamo cambiati molto nell’impeto in campo perdendo molto velocemente giocatori con potenza fisica come Fuser e Zanni. Dobbiamo imparare a giocare sotto pressione. Abbiamo mal gestito il gioco al piede inglese: nel contrattacco potevamo fare meglio”.

Negli altri incontri del 6 Nazioni, il Galles supera la Scozia 27-23 al Principality Stadium di Cardiff mentre la Francia ha la meglio sull’Irlanda con una meta nel finale, chiudendo 10-9 allo Stade de France di Parigi.

Federico Lago

Londra, 15/2/2016

foto: sito Rbs6Nations/Inpho