Rugby 6 Nazioni: fatta la formazione per il Galles

Ultima partita del torneo a Cardiff. L'Italia è matematicamente ultima mentre il torneo è stato vinto dall'Inghilterra.

Rugby 6 Nazioni: fatta la formazione per il Galles

 

Jacques Brunel, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Rugby, ha ufficializzato la formazione che affronterà il Galles sabato 19 marzo al Principality Stadium di Cardiff nella quinta ed ultima giornata dell’RBS 6 Nazioni 2016.  L’incontro, il cui calcio d’inizio è in programma alle 14.30, verrà trasmesso in diretta BBC.

Cinque i cambi nel XV titolare scelto dal CT che, pur costretto costretto a fare i conti con una lista di indisponibili mai così lunga, mantiene l’ossatura della formazione vista a Dublino sabato scorso contro l’Irlanda.

Torna titolare, in prima linea, Martin Castrogiovanni che insieme a Parisse raggiunge le 119 presenze internazionali – record assoluto in Nazionale.

“L’ossatura della squadra – ha commentato il CT Brunel annunciando la formazione – non è diversa da quella che ha disputato questo Torneo.”

Allan dal primo minuto? Tommaso conosce bene il nostro gioco, è reduce da un lungo infortunio ma al rientro in PROD2 con il Perpignan ha subito dimostrato di essere in condizione. Inoltre, con Haimona e McLean in panchina, siamo in grado di coprire tutti i ruoli dal 10 al 15 con due soli giocatori, è un aspetto di cui tenere conto” ha aggiunto Brunel.

“Il Galles, come l’Irlanda, è una Nazionale che ha la capacità di giocare con grande efficacia. Non potremo concedere loro tempo e spazio come a Dublino, sarà cruciale rallentare il loro gioco sui punti d’incontro e mantenere il giusto atteggiamento per tutti gli ottanta minuti”.

L’ultimo turno è poco importante per la classifica: L’Italia è matematicamente ultima mentre il torneo è stato vinto dall’Inghilterra, che è ancora in corsa per il Grande Slam, già conquistato 12 volte, l’ultima nel 2013. Negli altri incontri, L’Irlanda sfida la Scozia all’Aviva Stadium alle 17, mentre la Francia affronta gli inglesi allo Stade de France.

Questa la formazione dell’Italia:

15 David ODIETE (Marchiol Mogliano, 3 caps)

14 Leonardo SARTO (Zebre Rugby, 27 caps)

13 Andrea PRATICHETTI (Benetton Treviso, 3 caps)

12 Gonzalo GARCIA (Zebre Rugby, 43 caps)

11 Mattia BELLINI (Petrarca Padova, 4 caps)

10 Tommaso ALLAN (USAP Perpignan, 21 caps)

9 Guglielmo PALAZZANI (Zebre Rugby, 19 caps)

8 Sergio PARISSE (Stade Francais, 118 caps) – capitano

7 Alessandro ZANNI (Benetton Treviso, 98 caps)

6 Francesco MINTO (Benetton Treviso, 27 caps)

5 Valerio BERNABO’ (Zebre Rugby, 30 caps)

4 Quintin GELDENHUYS (Zebre Rugby, 62 caps)

3 Martin CASTROGIOVANNI (Racing ’92, 118 caps)

2 Davide GIAZZON (Benetton Treviso, 27 caps)

1 Andrea LOVOTTI (Zebre Rugby, 4 caps)

a disposizione

16 Oliviero FABIANI (Zebre Rugby, 1 cap), 17 Matteo ZANUSSO (Benetton Treviso, 4 caps), 18 Dario CHISTOLINI (Zebre Rugby, 14 caps), 19 Jacopo SARTO (Zebre Rugby, esordiente), 20 Abraham STEYN (Benetton Treviso, 2 caps), 21 Alberto LUCCHESE (Benetton Treviso, 1 cap), 22 Kelly HAIMONA (Zebre Rugby, 10 caps), 23 Luke MCLEAN (Benetton Treviso, 78 caps)