Premier League, il Man City affonda il Chelsea (3-0) e vola al comando

Dopo due giornate, a punteggio pieno anche il Man United e il Leicester di Claudio Ranieri

Premier League, il Man City affonda il Chelsea (3-0) e vola al comando

 

Sono bastati 17 secondi per capire che la sfida “scudetto” tra Man City e Chelsea sarebbe stato un monologo dei Citizens. Subito una enorme occasione per Agüero parata da Begovi?, oggi tra i migliori dei Blues, nonostante i tre gol subiti. È stata una prestazione da “Man of the Match” del Kun Agüero, oggi alla prima da titolare della stagione. La domanda sulla bocca di tutti ora è: è già finita l’era del Chelsea di Mourinho?

Un’era che è appena rinata invece, è quella dello United di Van Gaal, vittorioso con una vittoria di misura sul difficile campo dell’Aston Villa, con un altra ottima prestazione di Matteo Darmian. Per l’ex difensore di Torino e Milan sono due su due le “clean sheets” ottenute in questo campionato.

Nonostante questo, Darmian non è l’italiano più acclamato di questa giornata. Infatti, se date un occhiate alla classifica, tra le tre squadre al comando con 6 punti, una squadra balzerà all’occhio. Non è certamente il Man United di Van Gaal, e nemmeno il City di Pellegrini, ma il Leicester City di Claudio Ranieri che resta a punteggio pieno grazie a una vittoria per 2-1 sul difficilissimo campo del West Ham.

Nella bolgia di Upton Park, gli “Hammers” hanno inaugurato l’ultimo anno nel loro storico stadio perdendo 2-1 contro le “Foxes”.  Il Leicester di Ranieri non ha dominato il  gioco (solo il 30% di possesso palla) ma ha sfruttato le occasioni giuste. Un uno-due terribile di Okazaki e Mahrez ha permesso al Leicester di conquistare i tre punti, rendendo inutile il primo gol inglese di Dimitri Payet.

Nel secondo derby di Londra della stagione, tra Crystal Palace e Arsenal, è la squadra di Wenger a uscire vittoriosa nella caldissima atmosfera di Selhurst Park: 2-1 il risultato. L’Arsenal raccoglie i primi tre punti della stagione raggiungendo proprio il Palace in classifica e togliendosi dal “rock-bottom”, ma con un Petr Cech sempre non ai livelli sperati, e certo non a quelli raggiunti con il Chelsea in passato.

Frena il Southampton di Graziano Pellè, sconfitto per 3-0 in casa da un Everton in metto miglioramento dopo il pareggio con il Watford di sabato scorso. Per il Watford, un altro pareggio, nella partita più noiosa della giornata: un soporifero 0-0 contro il West Brom che prende così il primo punto della stagione.

Il Tottenham di Pochettino delude ancora una volta, dopo aver buttato un vantaggio di 2-0 contro lo Stoke per pareggiare 2-2. La squadra rivale dell’Arsenal è diventata la squadra di Londra piazzata più in basso in classifica.

Continua la favola dello Swansea, con una grande prestazione nella vittoria per 2-0 contro un Newcastle che è sembrato molto affaticato.  Continua anche l’incubo del Sunderland, sconfitto 3-1 in casa dalla neopromossa Norwich. Adesso la squadra del North East è la favorita per scendere in Championship.

Andrea Ragni
Londra, 16/8/2015

Risultati seconda giornata Premier League 2015-16

Aston Villa – Man United 0-1
Southampton – Everton 0-3
Watford – West Brom 0-0
Sunderland – Norwich City 1-3
Tottenham – Stoke City 2-2
West Ham – Leicester City 1-2
Swansea City – Newcastle 2-0
Crystal Palace – Arsenal 1-2
Man City – Chelsea 3-0
Liverpool – Bournemouth (monday)

foto: www.mcfc.co.uk