L’Inghilterra batte ai rigori la Colombia e vola ai quarti di finale

Con una vittoria al cardiopalma l'Inghilterra prosegue la sua corsa al mondiale, sfatando la maledizione dei calci di rigore

L’Inghilterra batte ai rigori la Colombia e vola ai quarti di finale

 

Maledizione sfatata e Inghilterra in festa. Gli uomini di Gareth Southgate allo Spartak Stadium superano ai calci di rigore la Colombia e rinconquistano i quarti di finale di un Mondiale a 12 anni dall’ultima volta, avvenuta a Germania 2006.

Primo tempo bloccato, con i Tre Leoni più volenterosi ma incapaci di sfondare la porta difesa da una conoscenza del calcio inglese come David Ospina, estremo difensore dell’Arsenal. Nel secondo tempo il risultato si sblocca al 57′ con un calcio di rigore per netta trattenuta di Carlos Sánchez su Harry Kane. L’attaccante inglese non trema e batte il portiere dei Gunners, realizzando così la sesta rete del torneo eguagliando il record inglese fino ad ora detenuto da Gary Lineker. Attaccante del Tottenham sempre più capocannoniere del Mondiale.

La Colombia, orfana di James Rodríguez, sembra subire il contraccolpo del vantaggio almeno fino agli ultimi minuti. Prima lo juventino Juan Cuadrado calcia alto da posizione favorevole sul lato destro dell’area. Poi in pieno recupero l’estremo difensore Jordan Pickford compie un autentico miracolo su bolide da fuori area di Fernando Uribe. Al terzo tentativo i Cafeteros riescono a pareggiare in extremis: stacco imperioso dell’arcigno difensore Jerry Mina, alla terza rete consecutiva in terra russa e tutto da rifare per i giocatori di Sua Maestà.

I tempi supplementari scorrono senza grosse emozioni fino al diagonale di Danny Rose, che finisce di un niente a lato alla sinistra del portiere. Le due squadre vanno così ai calci di rigore. La prima a sbagliare è proprio l’Inghilterra con la parata di Ospina sul tiro di Jordan Anderson. Three Lions che si portano subito sul pareggio grazie alla traversa colpita da Uribe e in vantaggio grazie al balzo felino di Pickford sulla conclusione di Carlos Bacca. Decisivo quindi il quinto rigore, calciato e realizzato da Eric Dier.

Con questa vittoria l’Inghilterra può finalmente sfatare la maledizione dei calci di rigori, dopo sei sconfitte consecutive tra Europei e Mondiali. Una serie cominciata in semifinale a Italia 1990 e finita ai quarti di finale di EURO 2012 in Polonia e Ucraina. Adesso tre giorni di riposo prima dei quarti di finale contro la Svezia, vincente nel pomeriggio contro la Svizzera e giustiziera dell’Italia mesi fa. Poi, in caso di vittoria, una semifinale quasi “facile” contro la vincente di Russia-Croazia. La finale sembra davvero a portata di mano. L’Inghilterra, al grido di «Football is coming home» comincia a crederci.