Conte di nuovo contro Mourinho, momento d’oro per Ranocchia

"Outta Italy", la rubrica settimanale su calciatori e allenatori italiani che hanno deciso di cercare fortuna in Inghilterra.

Conte di nuovo contro Mourinho, momento d’oro per Ranocchia

PREMIER LEAGUE. Sono sempre sette i punti che separano il Chelsea di Antonio Conte dal Tottenham secondo in classifica. Il successo dei Blues nell’ultimo turno contro il Bournemouth (1-3) ha permesso di mantenere invariato il distacco, con gli Spurs vittoriosi nettamente a White Hart Lane contro il Watford. Sfida delicata, invece, nel weekend in arrivo: a Stamford Bridge si presenta infatti il Manchester United di José Mourinho. Dopo le scintille in FA Cup i due tecnici si ritrovano, con i Red Devils quinti impegnati ad inseguire i “cugini” del Manchester City per i preliminari di Champions League, situati a quattro punti di distanza. Dopo un solo minuto nelle otto partite precedenti contro il Sunderland è tornato titolare il terzino Matteo Darmian, che sembrava ormai ai margini del progetto dello Special One. Sempre altalenante il cammino di Walter Mazzarri al Watford, invece. Tre sconfitte e due vittorie nelle ultime cinque partite hanno portato gli Hornets al decimo posto ma i continui rumours riguardo i suoi problemi con la lingua lasciano sempre un alone di mistero intorno al suo futuro. Tornato titolare l’attaccante Stefano Okaka contro il Tottenham, al momento non dovrebbe scendere in campo dal primo minuto contro lo Swansea terzultimo.

Secondo goal in tre partite per Andrea Ranocchia all’Hull City. L’ex capitano dell’Inter sembra aver trovato la sua dimensione in Inghilterra sotto la guida di Marco Silva, ripagando la fiducia anche sotto porta anche se contro il Manchester City si è trattato solamente della rete della bandiera. Sfida importante nel weekend per le Tigers, impegnate in trasferta contro lo Stoke City per cercare quantomeno di far rimanere invariata la distanza tra loro e lo Swansea terzultimo. Chi sembra spacciato è invece il Sunderland di David Moyes, ultimo a dieci punti dalla zona salvezza. L’esterno Fabio Borini è stato titolare in quattro delle ultime cinque partite mentre il portiere Vito Mannone è stato ufficialmente relegato in panchina. Difficile che i Black Cats si salvino a meno di un netto cambio di rotta, a cominciare dalla prossima sfida contro il West Ham di un Angelo Ogbonna la cui stagione è finita a causa dell’operazione al ginocchio. Infine, sta recuperando Manolo Gabbiadini al Southampton dal problema all’inguine che lo tiene fuori da tre partite.

CHAMPIONSHIP. Sempre peggio la situazione di Gianfranco Zola al Birmingham. Seconda sconfitta consecutiva, ottenuta a St Andrew’s contro il Derby County (1-2) e soli sei punti dal Blackburn terzultimo. Blues virtualmente saldi solamente vivendo di rendita dal girone d’andata grazie al cammino sotto la gestione Gary Rowett. Assolutamente obbligatorio vincere al New York Stadium contro il Rotherham United del tecnico ad interim Paul Warne se non si vuole annerire ancora di più la crisi che colpisce la società. Si è rivisto invece in panchina dopo quattro partite out Fernando Forestieri, con il suo Sheffield Wednesday impegnato nella corsa Playoff. Infine, prosegue l’avventura in Inghilterra da secondo portiere del Leeds per Marco Silvestri, addirittura non convocato nell’ultima sfida contro il Preston.

Matteo Calautti

Londra, 13/04/2017

Foto: Antonio Conte (fonte: Twitter)