Al via Wimbledon, tra caldo torrido e rischio terrorismo

"Ice baths" per i giocatori e consigli per gli spettatori

Al via Wimbledon, tra caldo torrido e rischio terrorismo

 

Uno splendido sole e un caldo estivo hanno salutato ieri l’inizio di Wimbledon 2015. Ieri erano 25 i gradi, ma farà ancora più caldo nei prossimi giorni, previsti 29 gradi oggi e 35 mercoledì. Condizioni che hanno fatto scattare una sorta di “piano di emergenza” per evitare problemi a tennisti e spettatori.

Sul sito ufficiale del torneo, l’organizzazione ha pubblicato un’articolo con i “consigli per difendersi dal caldo a Wimbledon”.  Suggerimenti abbastanza banali quali “bere tanta acqua” e “riposarsi all’ombra”, ma d’altronde è noto che gli inglesi al caldo davvero non sono abituati. Tra le raccomandazioni, anche quella di indossare un cappello (!), usare una crema solare con protezione 15 o più e controllare le previsioni del tempo prima di uscire di casa.

Per i giocatori, l’All England Club si è mosso in anticipo e ha installato ice baths negli spogliatoi.  Molto popolari tra gli sportivi professionisti per l’effetto benefico del freddo, soprattutto dopo un match, anche se il loro utilizzo rimane controverso.

Il caldo non è l’unica preoccupazione. I recenti attacchi in Tunisi dove hanno perso la vita 30 britannici e l’imminente anniversario delle bombe del 2005 hanno portato ad aumentare l’allerta terrorismo.  Nulla però sembra fermare gli appassionati di tennis, che da giorni sono in coda per entrare nel Club.

Straordinario il coverage della BBC che a Wimbledon dedica tre canali (BBC1, BBC2, e BBC Sport), mentre sul digitale (e via internet) trasmetterà fino a 15 match contemporaneamente. Tra i commentatori, grandi campioni come John McEnroe, vincitore tre volte a Wimbledon, e Andy Roddick, tre volte finalista, ma sempre sconfitto da Roger Federer.

Da un punto di vista sportivo, il torneo si annuncia avvincente come sempre. Nel torneo maschile, ieri facili vittorie di Djokovic e Wawrinka, mentre Nadal, Federer e Murray entreranno in campo oggi. La prima giornata ha visto anche l’uscita di scena di Lleyton Hewitt, sconfitto in 5 set da Nieminen. Per l’australiano, presente 17 volte e vincitore nel 2002, è l’ultima apparizione a Wimbledon prima del ritiro.

Nei prossimi giorni, il torneo entrerà nel vivo. La finale, domenica 12 Luglio 2015.

Londra, 29/6/2015

foto: dal profilo Facebook Wimbledon