Primarie PD 2019: tutte le informazioni sul voto da Londra e nel resto dell’UK

Nella capitale inglese saranno allestiti tre seggi nelle zone di Islington, Kensington e Ilford

Primarie PD 2019: tutte le informazioni sul voto da Londra e nel resto dell’UK

 

Anche quest’anno per i residenti oltre Manica sarà possibile votare per le primarie del Partito Democratico. Tre i candidati in corso per la carica di nuovo Segretario nazionale: Nicola Zingaretti, Maurizio Martina e Roberto Giacchetti.

La data prevista per le elezioni è il 3 marzo – in contemporanea all’Italia – con seggi allestiti nelle maggiori città del Regno Unito e uno in Irlanda, a Dublino.

A Londra, si potrà votare in tre seggi (uno in più rispetto allo scorso anno):

Urne aperte dalle 10 alle 18 nei seggi di Islington e Kensington, mentre presso uk Caffè Italia si potrà votare solo fino alle 17.

Per votare  non è necessario essere iscritti all’AIRE, come non lo è essere iscritti al partito.

Unici requisiti richiesti agli elettori: un documento di identità valido (carta d’identità e/o passaporto), e che abbiano compiuto il 16esimo anno di età. Per gli iscritti al partito sarà richiesto un contributo minimo di 2 euro.

I sondaggi dall’Italia al momento sembrano favorire il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti (un recente sondaggio di Affaritaliani.it lo vede vincente con il 51% dei voti, appena sufficiente per evitare che il nuovo segretario venga deciso dall’assemblea) ma a una settimana dal voto i riflettori sono puntati principalmente sull’affluenza.

Dopo la disfatta del PD alle elezioni generali di marzo dello scorso anno – dove il partito ha ottenuto il peggior risultato della sua storia – in Italia si è infatti già registrato un notevole calo di interesse verso le primarie.

In UK, l’affluenza è stata notevolmente bassa già in occasione del voto delle elezioni nazionali dello scorso anno: su 600mila italiani che vivono e lavorano nel Regno Unito, votarono in appena 414. Un livello di partecipazione molto diverso da quello osservato in Italia, dove votarono quasi due milioni di persone. Risultato che alle primarie di quest’anno appare ben poco raggiungibile.

@Agostinimea


Brexit, attualità, cronaca, lavoro eventi.  Il meglio delle notizie di Londra Italia in una email settimanale da non perdere. Iscriviti ora, è gratis.