Condannato a 16 mesi di prigione per avere ucciso nel microonde il suo coniglio

Un uomo di 60 anni, Paul Rogers, è stato condannato a 16 mesi di prigione per avere sadicamente ucciso un coniglio mettendolo dentro il forno a microonde.

L’uomo che in passato ha avuto numerosi problemi psichiatrici e ha vissuto da homeless, aveva comprato il coniglio pochi giorni prima di ucciderlo, e lo aveva tenuto libero nell’appartamento al Dorchester Guest House a Gloucester dove abitava.

Secondo il racconto dell’Independent, Rogers ha inserito il coniglio nel forno e lo ha guardato agonizzare per tre minuti.  Una volta morto, lo ha estratto dal forno e lo ha messo sul coperchio di una pentola nella sua stanza.

Il giudice che lo ha condannato, una donna, ha dichiarato “This is one of the most upsetting and unpleasant cases I have dealt with for a long time”  e ha detto che chi commette questo tipo di crudeltà deve essere punito all’estremo, in modo da mandare al pubblico il messaggio che questo tipo di crimini non è accettato dalla società. A Rogers è stato anche vietato per il resto della sua vita di tenere animali.

Rogers ha ammesso di avere ucciso il coniglio e di avere scelto il microonde perchè non voleva sporcarsi di sangue. Ha poi detto di non avere alcun rimorso: “Not even a grain of sand on a beach. I would be lying if I said I did.”