Richard Branson offre “unlimited vacation” ai suoi dipendenti

In un’intervista alla CNN, Richard Branson ha annunciato che i dipendenti del suo gruppo che lavorano negli uffici di New York, Londra, Ginevra e Sidney (circa 160 dipendenti) potranno andare in vacanza quanto e quando vogliono.

Branson ha detto di avere preso ispirazione da Netflix, l’azienda americana di contenuti video, che da anni permette ai suoi dipendenti di andare in vacanza a piacimento.  Anche altre aziende americane (Zynga, Groupon, Glassdoor, Evernote, HubSpot, Ask.com, …) hanno adottato la politica cosiddetta dell’unlimited vacation.

Naturalmente questo non significa che i dipendenti saranno in condizione di andare in vacanza continuamente.  Branson ha detto chiaramente che si aspetta che i dipendenti prendano time-off solo quando sono al passo con il loro lavoro and quando pensano che la loro assenza non danneggerà il business o la loro carriera:  “Treat people as human beings, give them that flexibility and I don’t think they’ll abuse it. And they’ll get the job done,”

Non è chiaro se e quando Branson estenderà questa politica a tutti i quasi 40,000 dipendenti del suo gruppo.