Cinema italiano

Cinema italiano
Loading Map….

Date/Time
Date(s) – 07/08/2019 – 21/08/2019
6:00 pm – 8:30 pm

Location
Istituto Italiano di Cultura

Categories


 

L’estate a Londra avrà un sapore anche italiano, grazie alla rassegna cinematografica organizzata dall’Istituto di cultura (39 Belgrave Square SW1X 8NX). Tre pellicole verranno proiettate in occasione di altrettante giornate con ingresso gratuito.

Si inizierà il 7 agosto alle 18.30 con “La felicità è un sistema complesso” di Gianni Zanasi con Valerio Mastandrea e Giuseppe Battiston. Enrico Giusti (Valerio Mastandrea) come occupazione lavorativa convince imprenditori e giovani ereditieri di complessi industriali disinteressati alle sorti dell’azienda che dirigono, persuadendoli a vendere ad altri per evitare il fallimento e per ridurre al minimo le perdite e i licenziamenti.

Questo almeno quello che crede lui perché i suoi datori di lavoro, Carlo Bernini (Giuseppe Battiston) e suo padre, sembrano in realtà interessati a monetizzare sulle transazioni finanziarie nei passaggi di proprietà delle aziende.

Il 14 agosto, sempre con inizio fissato alle 18.30, sarà la volta di “Il padre d’Italia” di Fabio Mollo con Luca Marinelli, Isabella Ragonese e Anna Ferruzzo. Paolo (Luca Marinell) è un trentenne omosessuale solitario e introverso che lavora come commesso in un negozio di Torino.

Il giovane ha appena dovuto troncare una storia importante poiché il suo ex voleva sposarsi e mettere su famiglia con lui. Una sera Paolo incontra Mia (Isabella Ragonese), ragazza incinta al sesto mese che gli sviene tra le braccia. Il ragazzo la soccorre e, poiché non ha un posto dove andare né nessuno che la accolga, la ospita a casa sua. Paolo ha per la prima volta modo di vivere in una famiglia, e propone a Mia di rimanere con lui.

L’ultima pellicola della rassegna è “La macchinazione” di David Grieco in programma il 21 agosto alle 18.30. Attori protagonisti sono Massimo Ranieri, Libero De Rienzo e Matteo Taranto. La pellicola narra uno spaccato della vita di Pier Paolo Pasolini (Massimo Ranieri); il poeta e regista sta lavorando alla produzione del film “Salò o le 120 giornate di Sodoma” e nel frattempo sta scrivendo quello che sarà il suo ultimo romanzo, “Petrolio”, in cui parla dell’economia italiana.

Da qualche tempo però Pasolini ha intrapreso una relazione omosessuale con Pino Pelosi, giovane e piccolo criminale di Roma. Una sera gli amici di Pelosi rubano il negativo del film, richiedendo al poeta un’altissima cifra di denaro per la restituzione. Si tratterà di una trappola e in una notte del novembre 1975 Pier Paolo verrà brutalmente assassinato.

Per prenotare uno dei postri gratuiti per assistere alle proiezioni basta andare su questo sito internet.

Nelle foto in alto: da sinistra Luca Marinelli, Isabella Ragonese e Valerio Mastandrea (@WikiMedia)


Brexit, attualità, cronaca, lavoro eventi.  Il meglio delle notizie di Londra Italia in una email settimanale da non perdere. Iscriviti ora, è gratis.