Da Natale a Capodanno, a Londra è festa grande

Pattinate sul ghiaccio, mercatini natalizi, fuochi d'artificio a 360 gradi e poi la Grande Parata. Ecco cosa fare in questi memorabili sette giorni

Da Natale a Capodanno, a Londra è festa grande

 

Le festività natalizie a Londra prendono il via con una rinfrescante nuotata nel laghetto di Hyde Park. Si tratta dell’ormai immancabile appuntamento con i membri, e non solo, del Serpentine Swimming Club che si riuniscono alle 9 di domenica mattina, giorno di Natale, per coprire le 100 yards con l’obiettivo di vincere la Peter Pan Cup. Qui per saperne di più qualora voleste far parte di questa avventura.

Per chi invece è proiettato a trascorrere giornate all’insegna del puro divertimento consigliamo una tappa al Winter Wonderland, il parco divertimenti a tema natalizio più grande d’Europa che per altro quest’anno festeggia la decima edizione. Per quei pochi che ancora non lo conoscessero, è un luna park in grande stile, al quale si aggiunge un’area dedicata alla ristorazione da far invidia ai più conosciuti food market.

La pista di pattinaggio della Somerset House

Se siete in compagnia della vostra dolcemetà, ma anche per farsi qualche risata tra amici, una coinvolgente pattinata sul ghiaccio è quello che ci vuole. Ci sono parecchi ice rink sparsi per Londra, ma i più belli sono quelli all’interno della corte della Somerset House, tra i grattacieli di Canary Wharf, di fianco alle mura millenarie della Torre di Londra e con lo sguardo rivolto verso le meraviglie contenute all’interno del Museo di Storia Naturale.

Da mettere in programma anche una passeggiata alla scoperta degli alberi più belli di Natale installati in città: il primo tra tutti è quello di Trafalgar Square, dono della città di Oslo come forma di ringraziamento per il trattamento amichevole che la Norvegia ha ricevuto dall’Inghilterra durante la Seconda guerra mondiale. Un omaggio che si rinnova dal 1947. Poi c’è quello di Covent Garden al quale si uniscono gli allestimenti dello stesso mercato, rendendo di fatto tutta l’area molto affascinante. E il terzo che consigliamo di vedere è quello di fronte alla storica sede della Royal Exchange di Londra dove ogni sera si tengono anche dei cori natalizi. Ma vale la pena fare un salto anche lungo Carnaby Street che quest’anno ha dedicato gli allestimenti natalizi agli anni ‘70 in un mix di “Peace and Love”

Se invece ve ne volete andare per mercatini natalizi, ai piedi della Tate Modern sulle sponde del Tamigi zona Southbank c’è uno tra i più belli dove ai prodotti artigianali, magari per un regalo dell’ultimo secondo, si aggiungo le degustazioni di mulled wine, un vino caldo molto speziato. Simile, è anche quello realizzato nel cuore di Leicester Square, una delle piazze simbolo della capitale inglese. Anche qui prodotti tipici e luci la fanno da padrone.

Per gli amanti dell’arte e delle curiosità non tutti i musei a Natale sono aperti, e lo stesso vale per la giornata del 26, Santo Stefano, ma negli altri giorni della prossima settimana apertura nei classici orari. Quindi è sempre meglio consultare i rispettivi siti web prima di dirigersi verso uno specifico museo. Mentre è certa l’apertura nel giorno di Natale della National Gallery che sta ospitando una mostra dedicata al Caravaggio, con alcune sue opere, e di altri artisti ispirati dal pittore italiano. 

A Natale, ovviamente, non posso mancare momenti dedicati alla religione. Tra le numerose messe in programma nelle tante chiese della capitale, vi consigliamo quelle presso la Chiesa italiana dedicata a San Pietro, che si trova al numero 136 di Clerkenwell Road. Messe nel giorno di Natale alle ore 9:30, 11:00, 12:30 e 19:00.

L’albero di Natale di Trafalgar Square

Da non dimenticate, inoltre, che per tutta la giornata del 25 nessun mezzo pubblico sarà funzionante (tube, buse, National Rail, TFl Rail, London Overground, DLR, tram, trasporti pubblici sul Tamigi Rivers e la Emirates Air Line) quindi organizzatevi per tempo per i vostri spostamenti.

Per i giorni a seguire, non può assolutamente mancare una serata al cinema. Se ancora non lo avete provato, vi conviente prenotare un posto esclusivo all’Imax di Waterloo, uno dei cinema con lo schermo tra i più grandi al mondo. In proiezione c’è l’ultimo della saga di Star Wars: “Rogue One”.

Dopo la pausa domenicale, torna nel lunedì di Santo Stefano la Premier League con tutte le squadre pronte a scendere in campo per la 18esima giornata: a Londra si giocano Chelsea-Bournemouth, Arsenal-West Bromwich e il derby Watford-Crystal Palace. Si gioca anche a ridosso di Capodanno, con partite nel pomeriggio di sabato 31 dicembre (Chelsea-Stoke City a Stamford Bridge) e il 1 gennaio, con i due derby londinesi Watford-Tottenham e Arsenal-Crystal Palace.

Facciamo ora un salto in avanti di qualche giorno per parlare di uno degli appuntamenti più belli attraverso i quali festeggiare la fine dell’anno: i fuochi d’artificio del London Eye (nella foto in apertura). Uno spettacolo che dura una decina di minuti a tempo di musica, che cattura l’attenzione di decine di migliaia di persone. Ossia, tutti i fortunati che hanno acquistato per tempo i biglietti per ammirarli dal vivo. Altrimenti, per tutti gli altri ci sarà la diretta della BBC che quest’anno, per la prima volta, testerà le riprese a 360 gradi offrendo una prospettiva unica e mai vista fino ad ora, di questo atteso spettacolo.

Ci sarà tanto da divertirsi anche il primo gennaio con l’attesa Parata di inizio anno. Si partirà alle ore 12 da Piccadilly Circus per arrivare a Parliament Square di fronte Westminster, passando per Trafalgar Square. Saranno coinvolte migliaia di persone, tra orchestre, majorettes, palloni giganti, guardie a cavallo, auto storiche e tanto altro ancora. Indubbiamente, il miglior modo per festeggiare l’arrivo del nuovo anno insieme trascinare dallo quello spirito poù meltin-pot che Londra ha da offrire.

Un momento della parata dell’anno passato