Mercati finanziari: Janet Yellen segnala un imminente rialzo dei tassi

Mercati finanziari: Janet Yellen segnala un imminente rialzo dei tassi

 

Janet Yellen, a capo della Federal Reserve statunitense, ha omesso di citare i rischi che l’economia globale pone a quella interna, durante la conferenza stampa di giovedì. Molti vedono in questa scelta di linguaggio il segnale che il comitato è pronto ad aumentare i tassi di interesse, seguendo il miglioramento dell’economia americana, forte di una disoccupazione calata al 5,1%. La reazione sui mercati non si è fatta attendere, con gli indici di borsa in positivo dopo l’iniziale momento di incertezza per valutare la situazione.

Il FTSE 100 britannico, insieme agli altri indici europei, ha chiuso ottobre con la migliore performance da sei anni a questa parte. Il valore si aggira attorno ai 6.350 punti, scontando un leggero calo dovuto alla chiusura dei conti a fine mese. Il FTSE MIB segue la stessa traccia, appena sopra i 22.500 punti.

La volatilità sul mercato valutario non accenna a calare e il cambio Sterlina-Euro vola sopra 1,40. Sembra che gli operatori non abbiano ancora digerito le parole di Draghi la settimana scorsa.

I dati macroeconomici confermano la maggiore difficoltà del Regno Unito nel crescere con una valuta forte nei confronti dell’Euro: il prodotto interno lordo e’ cresciuto del 2,3% su base annuale, nello stesso periodo l’anno scorso il paese cresceva del 3,2%. La fiducia dei consumatori e delle imprese in Italia continua a migliorare, con la prima che non vedeva livello cosi’ alti dal 2002. Infine, come da copione nell’ultimo periodo, l’inflazione rimane vicino allo zero in Italia, segnando un +0,3% rispetto ad un anno fa.

Federico Lago

Londra, 2/11/2015

foto: Janet Yellen (flickr)