V&A, i musei di Storia Naturale e della Scienza: tutto pronto per l’attesa riapertura

Riaperture scaglionate nel polo culturale di South Kensington dove sarà possibile dal 5 agosto tornare ad ammirare alcuni dei tesori più belli al mondo

V&A, i musei di Storia Naturale e della Scienza: tutto pronto per l’attesa riapertura

 

Ancora alcune settimane di attesa e il quartiere museale più famoso al mondo riaprirà al grande pubblico dopo mesi di chiusura forzata dovuta alla pandemia da coronavirus.

A South Kensington è infatti tutto pronto, e i massimi esperti di Londra in materia di sicurezza sanitaria hanno lavorato intensamente per permettere ai visitatori di godere dei tesori contenuti nei musei, seguendo anche tutte le disposizioni emanate dal governo.

Il primo a riaprire sarà il Natural History Museum mercoledì 5 agosto, esattamente due giorni dopo il weekend di festa legato al primo Bank Holiday di agosto.

Il Victoria and Albert aprirà il giorno dopo, giovedì 6 agosto, accogliendo i visitatori dal giovedì alla domenica con l’apertura delle sue gallerie in più fasi.

Mentre il Science Museum sarà l’ultimo dei tre, con data fissata al 19 agosto, ma una volta che riaprirà lo farà per sette giorni a settimana.

Rispetto alla National Gallery, che invece ha già riaperto da alcune settimane, la prima tra i grandi musei dell’Inghilterra, il museo di Storia Naturale, quello di Scienza e il V&A hanno dovuto rimandare le riaperture non solo per una gestione interna dell’accoglienza dei visitatori, ma anche esterna.

Infatti, tutti e tre i poli culturali si affacciano su Exhibition Road, strada che normalnente è affollata da coloro che si dirigono proprio verso i musei. Ora, il quotidiano sovraffollamento di questo stradone in parte pedonale non sarà più possibile.

Inoltre, per meglio organizzare e gestire le visite, al pubblico verrà chiesto di prenotare l’ingresso, che rimarrà sempre grauito, nelle fasce e nei giorni preferiti, ma di giungere qualche attimo prima per venire informati di come si svolgerà la visita nel rispetto del distanziamento sociale e delle norma di sicurezza in materia sanitaria.

Scendendo nei dettagli, dal 5 agosto la stragrande maggioranza delle gallerie del Museo di storia naturale saranno aperta, compresi i suo celebri giardini esterni. Tra i grandi eventi in programma, ad ottobre si terrà l’esposizione delle foto vincitrici del premio Wildlife Photographer of the Year. Invece a fine anno verrà inaugurata “Fantastic Beasts” dedicata agli animali e alle meraviglia della natura, in collaborazione con la BBC e la Warner Bros.

Nel frattempo al V&A, i visitatori potranno visitare le gallerie della collezione del piano terra e del piano inferiore, tra cui la Galleria medievale e rinascimentale, le Cast Courts, la Galleria d’arte islamica Jameel, la Galleria della moda e la galleria Europa 1600–1815. Le gallerie della collezione del primo e del secondo piano riapriranno il 27 agosto. La mostra apertasi appena due settimane  prima del lockdown Kimono: Kyoto to Catwalk (qui la nostra recensione) è stata ampliata di nuovi elementi e riaprirà nel fine settimana festivo di agosto per andare avanti fino alla fine di ottobre.

Saranno invece tutti aperti gli spazi del Museo della scienza e nel nuovo programma autunnale di iniziative è stata inclusa la mostra itinerante “Brass, Steel & Fire“, dedicata ad alcuni elementi naturali e come questi si siano intrecciati con la storia dell’umanità, e una celebrazione speciale in occasione del trentesimo anniversario del telescopio spaziale Hubble.

@AleAllocca


Emergenza Coronavirus, Brexit, attualità, cronaca, lavoro, eventi. Il meglio delle notizie di Londra Italia in una email settimanale da non perdere. Iscriviti ora, è gratis.