Presentata a Londra la Biennale d’arte contemporanea di Palermo 2018

L'evento si svolgerà a Palermo e in Sicilia da aprile a luglio. Tra i temi, il concetto di spiritualità nell’arte di Kandinskij

Presentata a Londra la Biennale d’arte contemporanea di Palermo 2018

 

Si è svolta lunedi scorso nei saloni dell’Istituto di Cultura di Londra la presentazione della BIAS 2018, la Biennale Internazionale Arte Contemporanea Sacra delle Religioni dell’Umanità di Palermo, esposizione che ha luogo nella città siciliana negli anni pari.

La BIAS 2018 si svolgerà in numerosi luoghi del centro storico di Palermo ed in altri siti di rilievo in Sicilia, come la Fondazione Orestiadi di Gibellina, Il Castello Arabo Normanno di Salemi e di Alcamo, il parco archeologico di Selinunte, arrivando addirittura a sud del deserto dei Sinai in Egitto, dove saranno allestiti due padiglioni tra Nuweba e Ras Saitan.

L’evento prenderà il via il 14 aprile con un concerto nella Cattedrale di Palermo. Gli spazi espositivi a Palermo e in Sicilia saranno visitabili dal 17 aprile al 14 luglio, mentre in Egitto rimarranno aperti fino al 14 settembre.

L’edizione 2018 riprenderà il tema della Porta, “Porta itineris longissima dicitur esse”, presentato già alla Biennale Architettura ed arte di Venezia nel 2016 e nel 2017, così come a Palermo stessa in occasione della sua prima edizione nel 2016.  La mostra proporrà elementi innovativi in campo internazionale prendendo spunto anche dal concetto di spiritualità nell’arte di Kandinskij.  Tra le iniziative collaterali, una raccolta fondi a Palazzo Donà delle Rose, con un’asta di beneficienza che comprenderà opere di Andy Warhol e la partecipazioni di star internazionali.

Per il capoluogo siciliano si tratta di un ulteriore appuntamento in un anno particolarmente ricco di attività culturali, grazie alla nomina di “Capitale Italiana della Cultura” per il 2018.