Luca Zingaretti in scena al British Museum

L'attore romano, noto al pubblico UK per il Commissario Montalbano, si esibirà in un monologo di Tomasi di Lampedusa, in occasione della mostra sulla Sicilia.

Luca Zingaretti in scena al British Museum

 

Luca Zingaretti si esibirà al British Museum di Londra il prossimo 22 luglio 2016. L’attore romano presenterà “La Sirena”, una intensa lettura-monologo basata sul libro “Lighea” di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, autore del celebre romanzo “Il Gattopardo”.

Lo spettacolo, che Zingaretti ha già interpretato in diversi teatri italiani, è la rappresentazione di un incontro tra due siciliani: un giovane  giornalista e un anziano professore che si ritrovano in un caffè torinese di via Po durante un rigido autunno sul finire degli anni trenta. I due uomini discutono sul tempo che scorre, sul passato e sul presente, ma soprattutto sul tema dell’amore e dell’eros.  Il monologo, come la novella di Tomasi, riprende il gioco di contrasti della vita stessa: nord e sud, gioventù e vecchiaia, sogno e realtà; il vecchio professore è legato al ricordo nostalgico della “Sirena” di cui si è innamorato anni prima, mentre il giornalista è più cinico e pronto ad avventure occasionali.

Lo spettacolo al British Museum offre una rara opportunità di vedere recitare dal vivo uno degli attori italiani piú conosciuti e apprezzati dal grande pubblico.  Zingaretti è particolarmente noto in UK grazie alla sua interpretazione del Commissario Montalbano nella omonima serie tv, trasmessa da BBC4 a partire dal 2008 con un crescente successo di pubblico.

La performance di Luca Zingaretti – organizzata in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Londra – si terrà venerdi 22 luglio alle ore 19.30 nel BP Lecture Theatre del British Museum. L’evento rientra nell’ambito delle manifestazioni organizzate per accompagnare la mostra “Sicily: culture and conquest”, in scena al British fino al 14 agosto 2016, che ha portato a Londra le bellezze artistiche e culturali della Sicilia .

La partecipazione all’evento è gratuita, ma occorre registrarsi sul sito del British Museum.

Londra, 30/6/2016