I ponti di Londra come quadri di Turner e Monet

Entra nel vivo il progetto "Illuminated River" per creare una omogeneità visiva tra tutti i ponti lungo il Tamigi

I ponti di Londra come quadri di Turner e Monet

 

I ponti di Londra si trasformeranno a breve in opere d’arte a cielo aperto. Anche se questo vale già per alcuni di essi, come il celebre Tower Bridge o il Prince Albert Bridge, ma da questa estate quattro ponti vanteranno una nuova illuminazione quale parte iniziale del progetto “Illuminated River”.

Si tratta di una iniziativa lanciata dalla Fondazione Rothschild e supportata dal Comune della capitale inglese, con l’obiettivo di creare una omogeneità visiva tra tutti i ponti di Londra.

Due anni fa è stato lanciato il concorso internazionale al quale hanno partecipato 105 studi di architettura e design da tutto il mondo, tra i quali sono stati selezionati sei finalisti fino a giungere ai vincitori assoluti risultati l’artista americano Leo Villareal e lo studio di architettura londinese Lifschutz Davidson Sandilands (video e foto in basso).

I primi quattro ponti che verranno inizialmente illuminati saranno London Bridge, Cannon Street Bridge, Southwark Bridge e Millennium Bridge, ai quali si aggiungeranno altri undici per completare definitivamente il progetto entro il 2022.

Il progetto dello studio londinese “Lifschutz Davidson Sandiland” e dell’artista americano Leo Villareal prende spunto da artisti del passato come Turner e Monet, e prevede che ogni ponte si trasformi in una tela che prende vita attraverso delle pennellate, in questo caso fasci di luce.

Questo grazie alle nuove innovazioni tecnologiche nel campo dell’illuminazione pubblica, e soprattutto grazie all’utilizzo delle luci led che permettono di modulare colori e intensità in base alle esigenze, sia su piccoli spazi che in grandi ambiti come per l’appunto un ponte.

Ogni intervento, dei quindici in programma a partire da questa estate, costerà in media 3 milioni di sterline, soldi giunti da sovvenzioni private e in parte dal fondo ancora esistente delle olimpiadi di Londra che si sono svolte nel 2012.

Tutti i dettagli del progetto è possibile trovarli sul sito internet ufficiale a questo indirizzo