“It’s All About Piano!”, Londra celebra il pianoforte

“It’s All About Piano!”, Londra celebra il pianoforte

ItsAllAboutPiano2015_480

 

È un pianoforte a 360 gradi quello di “It’s All About Piano”, il festival che si terrà dal 27 al 29 marzo 2015 all’Istituto di Cultura Francese e al Kings Place.210-451 pdf

Giunto alla sua terza edizione, è un festival interamente dedicato al pianoforte in tutte le sue forme, con un programma che anche quest’anno spazierà dalla musica colta alle sperimentazioni elettroniche, con incursioni nel cinema e approfondimenti tecnici, workshop e masterclass; senza dimenticare i più piccoli.

Si parte venerdì 27 marzo proprio con un evento speciale riservato alle scuole: alle 10 il Carnevale degli animali di Camille Saint Saëns, con le pianiste Vesselina Tchakarova e Samantha Ward accompagnate da letture dell’attore Alexander Gatehouse; a seguire una lezione con Alain Chauvel, che racconterà ai bambini l’arte difficile dell’accordatura del pianoforte, e la proiezione del film d’animazione Pierino e il Lupo.

Alle 19 Michail Rudy sarà impegnato nell’anteprima di un “recital multimediale” con brani di Janá?ek e la celebre Quadri di un’esposizione di Mussorgsky, mentre vino e musica si incontreranno alle 20:30, grazie all’enologo Maud Fierobe e al pianista Cyprien Katsaris: improvvisazioni al sapore di champagne, con la degustazione inclusa di 5 pregiate varietà francesi. Il jazz di John Taylor chiuderà la giornata: appuntamento alle 21 nella Hall 1 del Kings Place con il celebre pianista di Manchester che, tra le tante collaborazioni, nel 2000 ha pubblicato l’album Verso insieme alla cantante napoletana Maria Pia de Vito.

Sabato 28 marzo: un fitto programma pomeridiano e serale, a partire dalla proiezione alle 14 di Pierino e il Lupo, aperta alle famiglie, e a seguire estratti da Fantasia 2000, il film della Disney ispirato al capolavoro del 1940. Road 66, alle 14:30, è un progetto di musica e letture da On the Road di Jack Kerouack, romanzo-simbolo della beat generation. Julien Gonzales, virtuoso dell’accordion, alle 15 darà prova del suo talento in un concerto speciale, musica e racconti per conoscere da vicino la storia del suo strumento. Con Hands of Tomorrow, alle 18 nella biblioteca dell’Istituto, spazio alle giovani promesse con quattro tra i migliori studenti del Conservatorio di Parigi e della Guildhall School: Marina Koka, Justine Leroux, Sophia Dee e Tanguy de Williencourt per un programma a due e quattro mani, di autori francesi e inglesi. Il cinema Lumière infine, chiuderà la giornata con un doppio appuntamento: il recital classico di Peter Hill e Peter Donohoe su musiche di Messiaen, alle 19:30,1Y0-201 pdf
e a seguire Think Bach: il Clavicembalo ben temperato del maestro tedesco nelle riletture del funambolico Edouard Ferlet.

 

Angela Hewitt
Angela Hewitt, protagonista del masterclass di domenica 29 marzo 2015 (institut-francais.org.uk/itsallaboutpiano)

 

Angela Hewitt è protagonista del Masterclass in programma domenica 29 marzo nella sala Chopin dell’Institut: alle 10:30 la pianista canadese, che da molti anni vive a Londra, illustrerà la Suite Francese in Sol Maggiore n. 5 di Bach e la Sonata in Fa Maggiore K 322 di Mozart, dialogando con due giovani studentesse di Parigi e Londra. La Hewitt è particolarmente amata anche dal pubblico italiano, che la ricorda come entusiastica promotrice e direttrice artistica del Trasimeno Music Festival. Alle 11 si replica per i più piccoli il Carnevale degli animali di Saint Saëns, mentre dalle 12 alle 19 nella Library si svolgerà A Romantic Sunday with Palazzetto Bru Zane, una serie di quattro concerti in collaborazione con la Fondazione Bru-Zane di Venezia. Cinema e pianoforte di nuovo insieme: alle 14 Pierre-Yves Plat accompagnerà dal vivo due filmati muti del primo Novecento.

Un gran coda contiene oltre 240 corde, ciascuna con una trazione di 80kg, per una tensione totale di 20 tonnellate: raggiungere l’intonazione perfetta è un piccolo miracolo di fisica acustica. Ulrich Gerhartz, direttore tecnico alla Steinway & Sons, è la persona giusta per svelare i segreti dell’accordatura, e lo farà alle 13 nella sala Chopin, rispondendo anche alle domande del pubblico.

 

"The Art of Piano Tuning": i segreti per una perfetta accordatura. Con Ulrich Gerhartz (institut-francais.org.uk/itsallaboutpiano/)
“The Art of Piano Tuning”: conferenza il 29 marzo con Ulrich Gerhartz (institut-francais.org.uk/itsallaboutpiano/)

 

Tra i concerti pomeridiani si segnala quello del giovane Dan Tepfer: Acoustic Informatics è un progetto che unisce le sue competenze di musicista e di fisico programmatore, alle prese con un pianoforte elettronico Yamaha Disklavier CFX appositamente modificato. La sera invece, alle 20 nella sala Lumière, il recital di Peter Donohoe, con brani di Debussy, Messiaen e Beethoven per un finale di alto livello.

Durante tutto il festival, Alain Chauvel intratterrà a più riprese il pubblico con interessanti workshop per svelare i segreti del pianoforte: il biglietto costa £5; e il bistro dell’Institut Français si trasformerà in piacevole lounge bar: atmosfera conviviale e musica dal vivo. A ingresso gratuito.

 


It’s All About Piano
A festival celebrating all forms of piano
27-29 Marzo 2015

Istituto Francese
17 Queensberry Place, London SW7 2DT
(metro: South Kensington Station)
Booking

Kings Place
90 York Way, London N1 9AG
(metro: King’s Cross St. Pancras)
Booking

Piano Pass (10£): per l’ingresso ai concerti a £8 invece di £15


 

Michele Bartoletti Stella
13 marzo 2015
michele@bartolettistella.net