Ventitrè giorni di scioperi: estate calda per gli aeroporti di Londra

Heathrow e Stansted i due scali colpiti dai disservizi. easyJet la compagnia che potrebbe subire i maggiori problemi

Ventitrè giorni di scioperi: estate calda per gli aeroporti di Londra

 

Si pronostica una estate molto infuocata per alcuni degli aeroporti di Londra dove sono stati programmati scioperi del personale di terra e delle compagnie aeree.

A comunicarlo le associazioni dei lavoratori al centro di serrate trattative per i rinnovi o adeguamenti dei contratti.

Lo scalo che potrebbe subire i maggiori disservizi se non dovesse esserci un dietro-front nel giro di pochi giorni sarà Heathrow: ben sei i giorni di protesta messi in programma, con i primi due che cadono durante i weekend più movimentati per i viaggiatori londinesi perché corrispondono agli inizi delle vacanze estive.

Le date calde sono quelle del 26 e 27 luglio, 5 e 6 agosto, e 23 e 24 agosto. Quattromila gli impiegati interessati tra guardie di sicurezza, ingegneri e personale per l’assistenza dei passeggeri.

https://twitter.com/unitetheunion/status/1149659010892623872

A Stansted i disservizi saranno causati dallo sciopero del personale della compagnia easyJet che ha programmato ben 17 giorni di proteste: dal 25 al 29 luglio, e ad agosto dal 2 al 5, dal 9 al 12, dal 16 al 19 e dal 23 al 27. In questo caso saranno 43 gli agenti predisposti per l’assistenza ai passeggeri a incrociare le braccia.

Come è noto EasyJet opera anche sull’aeroporto di Gatwick ma per il momento non sono stati annunciati scioperi in questo scalo. Ma, come anticipato, essendo in atto le consultazioni tra aziende e sindacati è possibile che nei prossimi giorni verranno annunciate ulteriori novità.


Brexit, attualità, cronaca, lavoro eventi.  Il meglio delle notizie di Londra Italia in una email settimanale da non perdere. Iscriviti ora, è gratis.