Un nuovo supercomputer consentirà al Met Office previsioni del tempo piú accurate

 

bbc weather
Foto: BBC

 

Il Governo britannico ha annunciato oggi un investimento di 97 Milioni di sterline per la realizzazione di un nuovo super-computer che permetterà al Met Office, il servizio meteorologico nazionale del Regno Unito, di effettuare previsioni piú accurate.

Il nuovo computer, 13 volte piú potente dei sistemi attualmente in uso al Met Office, sarà uno degli elaboratori piú potenti al mondo, in grado di effettuare oltre 16,000 Miliardi di calcoli al secondo.  Il super-computer avrà il peso di 140 tonnellate (pari al peso di 11 bus a due piani), il potere di calcolo pari a quello di 100,000 Playstation4, e una memoria di 17 Miliardi di Gigabytes.

Il Met Office utilizza gia per le sue previsioni un computer di grande potenza (un calcolatore IBM capace di oltre 1,000 Miliardi di calcoli al secondo), eppure ha ritenuto opportuno investire per potenziare ulteriormente le capacità di calcolo.  L’obiettivo è quello di ottenere previsioni piú dettagliate e innovative, ad esempio utilizzando modelli ad alta risoluzione per infrastrutture strategiche quali aeroporti e dighe, al fine di avere la possibilità di prevedere eventi ad alto impatto quali tempeste, nebbia, forte vento e grandi nevicate.

La maggiore potenza di calcolo permetterà al Met Office di effettuare un maggior numero di simulazioni contemporaneamente, consentendo di analizzare un maggior numero di scenari possibili e quindi definire in modo piú accurato lo scenario piú probabile.

Il miglioramento dell’accuratezza delle previsioni potrà generare fino a £2 Bn di benefit socio-economici, grazie al fatto che sarà possibile prepararsi meglio per eventi atmosferici sfavorevoli.

Il super-computer sarà basato al Science Park di Exeter, nel Devon, e sarà aperto alla collaborazione con altri centri di ricerca come il NERC (Natural Environment Research Council) e lo STFC (Science and Technology Facilities Council).

La prima fase del nuovo super-computer sarà operativa a Settembre 2015. Il sistema raggiungerà la piena capacità nel 2017.