Londra ora impone l’auto-isolamento a chi arriva da tutta Italia (in presenza di sintomi)

I 14 giorni di auto-isolamento prima erano richiesti solo a chi arrivava dal Nord Italia. L'Ambasciata "indicazioni da seguire scrupolosamente"

Londra ora impone l’auto-isolamento a chi arriva da tutta Italia (in presenza di sintomi)

 

Cambiano le linee guida del Governo UK sul coronavirus per chi arriva dall’Italia.

A partire da oggi, tutti i viaggiatori provenienti dall’Italia, in presenza di sintomi anche lievi, dovranno osservare un periodo di auto-isolamento di 14 giorni, evitando contatti con altre persone.

In pratica vengono estese all’intero territorio italiano le regole già in vigore per il Nord Italia, identificato come l’area del nostro paese a nord di Pisa, Firenze e Rimini. Rimane confermato l’obbligo di auto-isolamento per chi arriva dagli 11 comuni del nord Italia in quarantena, quali Vo’ Euganeo e Coldogno, anche in assenza di sintomi.

Le nuove regole sono state subito rilanciate dall’Ambasciata Italiana di Londra che le ha tradotte in italiano e condivise su Twitter, pregando tutti i connazionali ad attenersi scrupolosamente alle indicazioni del governo UK.

Tosse, alta temperatura e difficoltà respiratorie, anche lievi, sono indicati come potenziali sintomi del Coronavirus.

Per maggiori informazioni e per aggiornamenti l’Ambasciata consiglia di fare continuo riferimento alle indicazioni ufficiali delle Autorità britanniche in materia, disponibili all’ indirizzo. https://www.gov.uk/guidance/coronavirus-covid-19-information-for-the-public


Brexit, attualità, cronaca, lavoro eventi.  Il meglio delle notizie di Londra Italia in una email settimanale da non perdere. Iscriviti ora, è gratis.