Sadiq Khan candidato Labour alle prossime elezioni a sindaco di Londra

L'attuale sindaco ha vinto la nomination del suo partito, e potrà chiedere ai londinesi un secondo mandato alle elezioni del 2020

Sadiq Khan candidato Labour alle prossime elezioni a sindaco di Londra

 

Sadiq Khan prova il bis. Sarà lui il candidato Labour alle elezioni per il sindaco di Londra che si terranno nel 2020. L’attuale sindaco si presenterà al voto cercando di ottenere dai londinesi un secondo mandato che lo manterrebbe in carica fino al 2024. La notizia è stata data dal New Statesman e confermata dallo stesso Khan attraverso Facebook e Twitter.

A nominarlo sono stati i circoli Labour di Londra e tutte le organizzazioni e i sindacati affiliati al partito nella capitale. Chiamati a scegliere se ricandidare Khan oppure aprire una selezione, permettendo ad altri iscritti di candidarsi, hanno deciso a maggioranza di confermare il sindaco attuale. Khan ha superato il 50% dei voti quando ancora devono essere completate le operazioni di voto.

In carica dal 2016, Sadiq Khan vinse le elezioni a sindaco di Londra battendo il Tory Zac Goldsmith con il 57 % delle preferenze, ricevendo 1.3 milioni di voti. Una consultazione nella quale fu decisivo il voto del milione di europei che risiede a Londra. L’elezione si svolse pochi mesi prima del referendum per la Brexit, con i due candidati schierati su fronti opposti: (Goldsmith a favore della Brexit, Khan contro). Uno scenario destinato però a cambiare drasticamente nelle elezioni del 2020. In assenza di un accordo specifico tra UK e Unione Europea, infatti, gli europei difficilmente saranno ammessi al voto.

Nelle prossime settimane si conoscerà anche il nome del candidato Tory che sfiderà Khan per la poltrona di sindaco. Tre i politici in lizza: Shaun Bailey, Andrew Boff e Joy Morissey.