Ryanair, nuove regole per il bagaglio a mano

Da lunedi 15 gennaio solo i passeggeri Priority potranno portare a bordo il loro trolley. Gli altri dovranno consegnarlo in stiva

Ryanair, nuove regole per il bagaglio a mano

 

Ryanair cambia le regole sui bagagli. A partire da domani, lunedi 15 gennaio, soltanto chi ha acquistato un biglietto con imbarco prioritario (Priority & 2 Cabin Bags) potrà portare a bordo il proprio trolley. Tutti gli altri passeggeri, arrivati al gate dovranno consegnare il bagaglio, che sarà fatto viaggiare nella stiva senza costi aggiuntivi. A questi passeggeri sarà concesso di portare in cabina soltanto una piccola borsa, di dimensioni massime 35 x 20 x 20 cm, da sistemare sotto il sedile di fronte.

È la procedura seguita già oggi dal vettore low-cost (ma anche dalle altre compagnie) nel caso in cui l’aereo sia particolarmente pieno e nelle cappelliere non ci sia spazio sufficiente per i bagagli a mano di tutti i passeggeri.  In questi casi, gli ultimi ad imbarcare devono consegnare il loro bagaglio in stiva. Da lunedì Ryanair riserverà questo trattamento a tutti coloro che non avranno comprato il servizio Priority pagando il sovrapprezzo sul costo del biglietto.

Lo spazio delle cappelliere (e la comodità di avere il proprio bagaglio in cabina invece che in stiva) verrà cosí riservato unicamente ai passeggeri premium. Tutti gli altri, una volta atterrati, dovranno recuperare il proprio bagaglio ai nastri.  Un sistema con il quale il vettore low cost punta a generare ulteriore reddito e rendere più snelle le operazioni di imbarco (oggi la sistemazione dei bagagli a bordo è spesso caotica e stressante, sia per i passeggeri che per gli assistenti di volo), ma che al tempo stesso avrà l’effetto di generare lavoro extra per gli addetti ai bagagli.

Rimangono invariate le altre regole sui trolley, che dovranno pesare un massimo di 10 kg e avere dimensioni massime di 55 x 40 x 20 cm.

La mancata osservanza della regola – scrive Ryanair sul suo sito – comporterà il pagamento di una penale di 50 euro.

 

 

foto: wikipedia