Royal Baby parte terza: è nato il fratello di George e Charlotte

Ora si aprono le scommesse sul nome dell'erede: Arthur e Philip in pole position

Royal Baby parte terza: è nato il fratello di George e Charlotte

 

Un  maschio di quasi quattro chili dato alla luce quando l’orologio segnava le 11.01am. La nascita annunciata all’ora di pranzo da un’entrata della clinica dove la mamma era stata ricoverata questa mattina presto pe. Non c’è due senza tre. Solito posto, stesse modalità, terzo royal baby.

La Duchessa di Cambridge Kate Middleton era stata ricoverata al St. Mary’s hospital di Londra, nel quartiere di Paddington, come era avvenuto in occasione della nascita dei primi due figli e nell’arco di qualche ora ha dato alla luce il terzo erede. Accompagnata dal marito William, per lei le prime doglie si sono convertite nel parto in brevissimo tempo. La gravidanza era stata annunciata a ottobre, ma la Duchessa aveva sospeso le uscite pubbliche solo il 22 marzo scorso, in occasione di un evento benefico nella City.

Nella Lindo Wing, l’ala dell’ospedale riservata ai ricoveri a pagamento, Kate aveva partorito sia George, il 22 luglio 2013, sia Charlotte, il 2 maggio 2015. La struttura è a circa due chilometri da Kensington Palace, la residenza ufficiale del Duca e della Duchessa di Cambridge.

È stato proprio l’account Twitter della residenza a diffondere le prime informazioni sul ricovero al St. Mary’s e allo stesso modo ha annunciato la nascita. Come da tradizione, la notizia è stata riferita alla stampa anche da una email ufficiale.

La vicenda era già fra le più lette sul sito della Bbc, per quanto del nuovo erede non si conoscessero né il sesso né il nome, resi noti nei casi precedenti da un cartello affisso sui cancelli di Buckingham Palace. Il parto sembra essere stato naturale. Il timore degli appassionati della corona è che il nome possa essere svelato solo in occasione del matrimonio di Harry e Meghan Markle, gli zii dei royal babies che convoglieranno a nozze solo il prossimo 19 maggio.

Giornalisti e curiosi erano raccolti all’esterno della clinica già dal primo mattino, mentre nel Regno Unito si scommetteva di tutto e su tutto: sesso, nome, peso del neonato e perfino sul numero di ore del travaglio di Kate. Per George servirono dieci ore, per la sorellina Charlotte solo due.

I bookmaker protendevano per i tempi veloci della principessina e hanno avuto ragione, come per il peso alla nascita, simile a entrambi i fratelli (3,8kg per George, 3,7kg per Charlotte). Fra i nomi più gettonati erano probabili quello di qualche parente, Alice, come la mamma del bisnonno Filippo, oppure uno di quelli della regina, Mary o Elizabeth. Victoria o Alexandra in alternativa. Ora che tutti sanno che è un maschietto, i favoriti dagli scommettitori sono Arthur, Frederick, James e Philip.

William e Kate, entrambi classe 1982, possono così abbracciare il terzo figlio, quinto erede nella linea di successione alla Corona inglese dopo il nonno Carlo, il papà e i due fratelli. Grazie alla riforma contenuta nel Perth Agreement del 2015, nel caso di Charlotte, l’età prevarrà per la prima volta sul sesso. La principessina avrà la precedenza nel sedere sul trono sul fratello minore, per quanto diventare re e regina sarà per entrambi alquanto difficile.