Dopo nove mesi Piccadilly Circus torna alla luce

A fine ottobre entrerà in funzione il nuovo maxischermo: 790 metri quadrati e telecamere nascoste per personalizzare i video pubblicitari

Dopo nove mesi Piccadilly Circus torna alla luce

 

Grande come quattro campi da tennis per una superficie  totale di 790 metri quadrati, realizzato con la più innovativa tecnologia attualmente sul mercato, superiore anche ai 4K degli ultimi modelli di televisore. E’ il nuovo “Big brother” pronto ad entrare in funzione a Piccadilly Circus, nel cuore di Londra, dopo nove mesi di lavori che hanno reso di fatto la storica piazza orfana del suo più importante richiamo turistico.

Già nei giorni scorsi sono stati fatti dei test proiettando scritte e pubblicità di vario genere ma, a parte la maggiore definizione e il fatto che è un unico pannello rispetto ai sei che componevano il suo predecessore, quello che differenzia davvero questo maxi schermo è che al suo interno sono contenute delle telecamere che monitorano l’ambiente circostante.

L’obiettivo è di trasmettere video pubblicitari personalizzati in base a chi in quel momento sta passando per Piccadilly Circus. Da qui il nomignolo “Big brother”, grande fratello. Secondo “Landsec”, la società che ha curato l’installazione del maxi schermo, ogni anno sono circa 100 milioni le persone che attraversano quella pizza, tanto da renderla una delle più importanti a livello mondiale per la proiezione di video pubblicitari.

Non a caso i primi video che verranno trasmessi saranno quelli di giganti come Coca-Cola (in basso il test di alcuni giorni fa), Hyundai, Samsung e L’Oréal, e prenderanno l’intero spazio, anziché specifici spazi come eravamo abituati a vedere fino a nove mesi fa.