Londra scende in strada per chiedere il “people’s vote” sull’accordo con l’UE

Mercoledì ultimo voto in Parlamento per decidere se uscire con il "deal" o un "no deal"

Londra scende in strada per chiedere il “people’s vote” sull’accordo con l’UE

 

Tra un mese esatto Londra farà nuovamente da scenario a una delle più vaste marce di protesta nella storia della capitale.

Parliamo del “People’s Vote”, ossia la manifestazione per chiedere al Governo britannico un secondo referendum popolare sulla Brexit, o meglio sull’accordo stipulato tra l’UK e l’UE.

Il 23 marzo, appena sei giorni prima dell’uscita ufficiale del Regno Unito dall’Unione Europea programmata per il 29 marzo recita l’introduzione sul sito ufficiale della manifestazionecentinaia di migliaia di persone marceranno verso il Parlamento proponendo una soluzione a una crisi che minaccia il nostro tenore di vita, le imprese e il lavoro. Chiediamo un voto popolare e, il 23 marzo, potrebbe essere l’unica occasione per farlo“.

Ad oggi la manifestazione è confermata, ma è anche bene precisare che mercoledì prossimo, 27 febbraio, si terrà un nuovo voto decisivo in Parlamento su richiesta del partito laburista.

In quel giorno il voto dovrebbe interessare un accordo rivisto tra Londra e Bruxelles, di cui le controparti ne hanno discusso nei giorni scorsi, o se non dovesse esserci nessuna modifica a quanto già deciso nel mese di dicembre, il primo ministro Theresa May potrebbe effettuare una dichiarazione, l’ultima a questo punto, chiedendo ai parlamenti di accettare o meno l’accordo già stipulato. Che, tradotto in parola povere, significherebbe decidere se uscire dall’Unione Europea con un “deal” o un “no deal”.

Per quanto riguarda invece l’opzione di un secondo referendum popolare, questo è stato già più volte bocciato dal Governo e dalla maggioranza dei parlamentari.

Quindi, a prescindere da cosa verrà votato a maggioranza mercoledì prossimo a Westminster, il 23 marzo Londra tornerà in strada per opporsi all’uscita dall’Unione Europea. Quando però ormai i giochi saranno fatti.

Foto @WikiMediahttps://commons.wikimedia.org/wiki/File:People%27s_vote_on_Brexit_march,_London,_June_23,_2018_23.jpg


Brexit, attualità, cronaca, lavoro eventi.  Il meglio delle notizie di Londra Italia in una email settimanale da non perdere. Iscriviti ora, è gratis.