Nuove leggi antifumo in UK, no alle sigarette in auto in presenza di minori

La misura serve a proteggere i minori dal fumo passivo. Ma sarà difficile farla rispettare.

Nuove leggi antifumo in UK, no alle sigarette in auto in presenza di minori

 

A partire da oggi, giovedì 1 ottobre 2015, in Inghilterra e Galles entrano in vigore nuove leggi anti-fumo.  La novità principale è l’introduzione del divieto di fumare in macchina se vi sono minorenni a bordo.  Un divieto che vale sia per il guidatore che per altri passeggeri. La legge, approvata lo scorso Luglio ma effettiva da oggi, vuole tuletare i minori, e in particolare modo i bambini, dagli effetti dannosi del fumo passivo.

Inutile tenere il finestrino aperto. Il divieto si applica anche se in macchina c’è circolazione d’aria: finestrino abbassato, aria condizionata accesa, tettuccio aperto, non sono considerati sufficienti a evitare l’effetto del fumo passivo. Unica eccezione per i possessori di spider (in inglese, convertible). Se il tetto è completamente aperto il fumo è consentito. Permesse invece, sempre, le sigarette elettroniche.

Basterà il divieto a fare cambiare abitudini ai fumatori in auto? Difficile dirlo. La difficoltà oggettiva di verificare e contestare il reato, unita a una pena molto blanda (multa di £50) non sembrano costituire un deterrente sufficiente. Ma è comunque un segnale importante, in un paese che ha adottato leggi anti-fumo con molto ritardo. Basti ricordare che l’Inghilterra ha vietato il fumo nei locali solo nel luglio 2007, quando in Italia il divieto era in vigore da piú di 4 anni.

Tra le altre leggi entrate in vigore oggi anche il divieto di vendere sigarette elettroniche ai minorenni, e il divieto per un adulto di comprare tabacco o e-cigarettes per gli under-18.

Londra, 1/10/2015

foto: Julien, via Flickr