Notting Hill, Carnevale con le barricate

L'altra faccia della Festa: residenti in fuga, arresti per armi e droga

Notting Hill, Carnevale con le barricate

 

Hanno alzato barricate per proteggere le proprie case, i propri giardini ed i propri negozi dal Carnevale di Notting Hill. I residenti del quartiere, insieme a quelli di Holland Park e Ladbroke Grove, hanno speso centinaia di sterline per far installare palizzate di legno alte più di due metri, lunghe reti di metallo, transenne, catenacci e protezioni di ogni tipo. Alcuni hanno anche pagato una sorveglianza privata, nonostante la presenza massiccia della Polizia. E in molti hanno preferito dormire fuori casa, complice il weekend festivo del Bank Holiday, pur di sottrarsi al rumore ed alla confusione. C’è chi è andato via venerdì e tornerà solo mercoledì, a quartiere ripulito.

Per alcuni abitanti, infatti, il Notting Hill Carnival – che si è concluso ieri sera – è un momento di coprifuoco generale. Mentre in migliaia festeggiano, ballano a suon di musica e brindano, in un happening imperdibile anche per le famiglie con bambini, l’altra faccia della medaglia è quella di tre quartieri che si sentono sotto assedio.

Scotland Yard fa sapere che un ragazzo di 19 anni è stato colpito a coltellate e tre persone sono finite in manette. In due giorni sono stati arrestati 407 partecipanti, soprattutto per aver portato con sé un coltello e per reati legati alla droga. Sono state sequestrate 3.500 dosi di gas esilarante che avrebbero fruttato 17mila sterline.

 

photo2

 

Lo spauracchio più comune è quello per gli ubriachi in cerca di una toilette, e per chi organizza festini a base di droga esilarante nei seminterrati e nei giardini privati. Pavimenti e scale diventano latrine coperte di immondizia.

E così i residenti corrono ai ripari, nonostante le toilettes pubbliche messe a disposizione dall’organizzazione e la possibilità, offerta dal Royal Borough of Kensington and Chelsea, di richiedere un servizio di pulizia gratuito (disponibile fino al prossimo 11 Settembre chiamando Streetline al numero 020 7361 3001). Tutte informazioni contenute in un libretto di istruzioni per l’uso scritto apposta per gli abitanti del quartiere e ricevuto via posta qualche settimana prima, proprio per garantire la piena collaborazione di chi abita nei paraggi della festa di strada più grande d’Europa.

Le barriere al Carnevale di Notting Hill raccontano anche delle due facce dell’Inghilterra alle prese con l’immigrazione: da una parte grande senso di accoglienza – la partecipazione di quasi un milione di britannici e turisti a questo evento che celebra da 51 anni l’orgoglio afro a Londra – e dall’altra la separazione netta e senza possibilità di discussione tra le bianche case vittoriane e l’invasione migrante. Non uno scontro fra culture ma lucchetti e palizzate che la dicono lunga – nella vita reale – sull’atteggiamento attuale di una parte dell’opinione pubblica inglese.

Francesca Marchese
Londra, 1/9/2015

 

photo33

photo

photo66