Notre Dame de Paris, Riccardo Cocciante a Londra racconta l’opera che dà voce agli ultimi

Il celebre autore delle musiche presenta l'evento insieme ad Angelo Del Vecchio che vestirà i panni di Quasimodo. Le nostre interviste [VIDEO]

Notre Dame de Paris, Riccardo Cocciante a Londra racconta l’opera che dà voce agli ultimi

 

Notre Dame de Paris festeggia 20 anni dal suo debutto e si regala una tournée a Londra dove per la prima volta un musical verrà messa in scena in lingua originale, il francese, con sovrascritte sul palco in inglese.

A presentare l’evento l’autore delle musiche, Riccardo Cocciante, giunto nella capitale inglese insieme a parte del cast, compreso colui che vestirà i panni del gobbo più celebre di tutta la letteratura mondiale, Quasimodo, ossia Angelo Del Vecchio.

Cocciante e Del Vecchio sono i due ingredienti italiani di un successo internazionale che fino a oggi ha registrato centinaia di rappresentazioni in oltre venti paesi, e che si appresta ad andare nuovamente in scena nella capitale inglese al London Coliseum dal 23 al 27 gennaio.

Venti anni dopo, Notre Dame de Paris nato dall’opera omonima di Victor Hugo scritta nel 1831 non mostra per nulla i segni di stanchezza, forse per quella capacità dello stesso Cocciante di aver scritto musiche “popolari”, come lui stesso le ha definite, capaci quindi di essere ricordate anche al termine dello spettacolo, al pari di una canzone.

Credo anche che la capacità di Notre Dame de Paris sia quella di raccontare l’attualità – ci spiega l’autore durante un’intervista dedicata (video in basso) – perché in scena viene portata la difficoltà del diverso di integrarsi in un luogo che non è il suo, dove per diverso intendiamo colui che rappresenta altre culture e giunge da altri mondi. Un argomento di estrema attualità, nonostante l’opera da me e Luc Plamondon sia stata scritta oltre venti anni fa, e il romanzo di Hugo addirittura 180 anni fa”.

Per celebrare questa particolare ricorrenza, la produzione ha scelto di portare in scena a Londra la versione originale dell’opera, dato che nel corso dei venti anni sono state proposte anche altre versioni, cantante nelle lingue dei paesi che ospitavano Notre Dame de Paris.


 

 

 “E’ un’opera che ovunque vada sembra parlare con il pubblico – ha aggiunto Cocciante -. Innanzitutto è cantata dall’inizio alla fine; in secondo luogo è ispirata alla maniera di raccontare i drammi in musica di grandi compositori come Puccini o Verdi, anche se senza pretese. Sono un fervente ammiratore della forma musicale come espressione. Non come estetica, ma come espressione. Trovo che la musica parli come può parlare un testo, se scritta bene“.

 Il canadese Daniel Lavoie interpreterà l’arcigno monsignore Frollo, la gitana Esmeralda sarà la libanese Hiba Tawaji mentre Quasimodo come anticipato vanterà volto e voce di Angelo Del Vecchio, 27enne scoperta dello stesso Cocciante col quale ha debuttato all’Arena di Verona in “Giulietta e Romeo” nel 2007 nel ruolo di Benvolio.

Quando Notre Dame debuttò io avevo appena sette anni – ci racconta Del Vecchio originario di Benevento di base ora a Roma e con alle spalle già una carriera internazionale -. Ovviamente non avrei mai immaginato che un giorno avrei avuto il privilegio di far parte del cast mondiale. Anche se all’età di otto anni, la passione per la musica e il canto iniziò a conquistarmi e tra le prime opere che ascoltavo, c’erano proprio quelle di Cocciante”.

 

Quasimodo interpretato da Angelo Del Vecchio (foto Alessandro Dobici)

Del Vecchio interpreta il povero gobbo che per via della sua bruttezza viene allontanato da tutto e tutti. Eppure è il personaggio più amato dell’opera, da uomini e donne, dai ragazzi così come dagli adulti.

La forza di Quasimodo è proprio l’amore che gli altri mostrano nei suoi riguardi – continua Angelo -. Quella diversità che rappresenta, fisica, sociale, culturale, è paradossalmente la sua forza. Agli inizi nessuno ci fa caso, ma pian piano che Notre Dame scorre tra musiche e colpi di scena, la forza di Quasimodo di venire allo scoperta diventa l’aspetto più bello della sua vita. Quasi si trattasse di una liberazione degli ultimi verso il soppressore di turno”.

Info: Notre Dame de Paris dal 23 al 27 gennaio 2019 presso il London Coliseum (St Martin’s Lane WC2N 4ES). Biglietti dai £15 ai £125 (in prevendita £50). A questo indirizzo il sito ufficiale.